PostePay e INPSI clienti PostePay e INPS sono le potenziali vittime delle ultime truffe online che, tramite email, tentano di intaccare le loro carte e i loro conti correnti. I due tentativi di phishing procedono allo stesso modo e utilizzano l’espediente del bonifico in arrivo per ingannare gli utenti. A lanciare l’allarme, giusto qualche giorno fa, è stata INPS. L’azienda ha esortato i suoi clienti a prestare attenzione e a non lasciarsi sopraffare dai malfattori. Poste Italiane ha più volte ribadito di non essere solita inviare determinate comunicazioni tramite email, dunque, anche in questo caso è fondamentale diffidare.

PostePay e INPS nel mirino dei cyber-criminali, nuovi tentativi di frode ingannano gli utenti per sottrarre dati e denaro!

Gli ultimi tentativi di phishing, che stanno utilizzando PostePay e INPS per attirare l’attenzione degli utenti, si stanno diffondendo tramite email. Le comunicazioni presentano lo stesso messaggio ma si presentano in modo differente.

Leggi anche:  Truffe online: svelate le ultime frontiere delle via messaggio ed email

Il tentativo di frode rivolto ai clienti PostePay, informandoli di aver ricevuto un accredito inaspettato, li esorta a fornire le credenziali per procedere con la riscossione. In questo caso gli utenti sono invitati a cliccare su un link che li spedirà ad un sito graficamente molto simile a quello di Poste Italiane.

Situazione analoga per i clienti INPS che ricevono un’email che pur presentandosi graficamente differente comunica le stesse informazioni. Anche in questo caso, infatti, i clienti sono esortati a verificare i dati per riscuotere un bonifico di ben 880€ da parte dell’azienda.

Ribadiamo che i tentativi di phishing vanno assolutamente ignorati e che comunicazioni di questo tipo non saranno mai affidabili.