truffa INPS via mail

Un nuovo terribile pericolo coinvolge il buon nome dell‘INPS. Corre infatti in rete una nuova truffa effettuata via mail per estorcere denaro e dati sensibili. Fortuna ha voluto che è stato lo stesso Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ad avvertire i cittadini di questa truffa tramite un comunicato stampa.

L’allarme è partito proprio perché la mail del criminale è mascherata ad arte come una vera e propria richiesta di dati da parte dell’INPS stessa. Nel testo ricevuto via email si richiede l’aggiornamento delle proprie coordinate bancarie, poiché l’INPS deve procedere a un accredito di un bonifico sul conto. Nulla di più falso ma, ahinoi, la truffa ha già mietuto vittime. La email conteneva un link ad un sito diverso e simile a INPS, dove l’utente viene invitato a inserire i suoi dati sensibili.

 

Truffa INPS: nel frattempo i criminali chiamano direttamente gli utenti

Ma non finisce qui, poiché dal comunicato stampa divulgato dall’Istituto Previdenziale si evince che il raggiro non si limita alla sola posta elettronica. Alcuni utenti hanno segnalato la ricezione di telefonate da un finto operatore INPS che chiedeva dati relativi alla loro posizione posizione fiscale e finanziaria.

Leggi anche:  Truffe online: aumentano i tentativi di frode, carte e conti correnti a rischio

Come prevedibile, la truffa INPS non ha nulla a che fare con il vero istituto, il quale si allontana dall’invio di queste mail o le telefonate. Ovviamente l’Istituto ricorda che in nessun caso richiede dati sensibili dei cittadini tramite telefono o semplici email.

In realtà, la regola va estesa a qualsiasi istituto, negozio online. Se vi capita di ricevere un’email o delle telefonate sospette che chiedono dati sensibili meglio cestinare il tutto, o chiudere la chiamata, e informare la Polizia Postale.