vpnDallo scoppio dello scandalo di Facebook-Cambridge Analytics all’inizio del 2018, più persone rispetto ai tempi precedenti sono venute a conoscenza di quanto siano messi sulla piazza pubblica i loro dati e la loro privacy. Per anni, nessuno si è preoccupato di leggere gli accordi sui Termini di servizio, di controllare accuratamente le autorizzazioni delle App e di porre attenzione a tutti coloro che, tramite smartphone, potrebbero controllarvi.

Adesso le cose stanno cominciando a cambiare.  Man mano che le violazioni dei dati diventano sempre più comuni sia per le grandi aziende che per i privati, è fondamentale che sicurezza e privacy siano nelle mani  degli utenti.

Se volete assicurarvi che nessuno frughi nel vostro telefono, assicuratevi di seguire questi passaggi chiave.

 

Come proteggere la privacy ed evitare di essere spiati

1) Usa una VPN: Una VPN (Virtual Private Network) o Rete Privata Virtuale si usa per criptare la vostra connessione cosicché nessuno possa spiarvi. In pratica ci si connette a un server sicuro, il quale a sua volta si connette a Internet, in modo da poter navigare sul web senza barriere come se il server fosse vicino a te. Una delle migliori VPN è NordVPN e consente appunto di navigare in modo totalmente sicuro

Tutti gli altri all’esterno vedono solo sono la tua rete e nient’altro. Le VPN di alto livello dispongono di un’ampia gamma di funzioni di sicurezza come la tecnologia di criptaggio AES-256 (la stessa utilizzata dalle agenzie di sicurezza di tutto il mondo), la protezione da malware o la doppia crittografia. Tutti questi programmi aiutano gli utenti a bypassare le barriere geografiche, a spostare le loro attività al di fuori di luoghi come per esempio gli Stati Uniti, uno degli stati più noto per invasioni  di privacy e aggiramenti di firewall, in paesi come la Cina.

Ma ci sono anche altri motivi per cui dovreste usare un’App di VPN sul vostro telefono. Le VPN proteggono l’intera connessione di rete, il che significa che tutte le App e le informazioni – chiave presenti sul vostro telefono possono essere protette dai ficcanaso. I fornitori di VPN seguono una politica di “nessun registrazione”, ciò significa che non verrà tracciata la vostra cronologia di navigazione e che quindi non possono venderla a terzi.

Di conseguenza non solo è garantita la tua privacy, ma anche che, nel caso remoto in cui la connessione venga hackerata, il tuo indirizzo IP e i tuoi dati personali rimarranno comunque al sicuro. Infine, le VPN dispongono anche di “kill switches“, cioè interruttori di sicurezza che interrompono automaticamente la connessione Internet o alcune App se la connessione VPN viene interrotta o ostacolata.

2) Cercate sempre di sapere dove si trova il vostro telefono:  Non permettete che chiunque possa accedere al vostro telefono liberamente. Tenetelo sempre con voi. Non si tratta solo di una questione di fiducia con amici o familiari: la maggior parte delle persone ha una pessima conoscenza della sicurezza dei dati. Visitano siti non protetti, scaricano malware e così via. Non date a nessuno l’opportunità di farlo.

Questo comporta l’utilizzo delle moderne funzionalità di sicurezza come la doppia autenticazione e le funzioni di sicurezza biometrica come l’identificazione delle impronte digitali o la tecnologia di riconoscimento facciale. Inoltre, fate attenzione alle App che tracciano la posizione. Alcuni di esse hanno tutte le ragioni per farlo, come Google Maps, ma provate a domandarvi: perché app come Shazam e Skyscanner hanno bisogno di questa informazione? Assicuratevi di controllare le impostazioni di localizzazione della posizione e verificate quali App dispongono delle autorizzazioni per tracciarti. Questo è un buon modo per assicurarvi che il vostro telefono non contenga App che spiano. Inoltre rimuovere queste autorizzazioni può allungare la durata della batteria, il che è sempre un grande vantaggio.

Leggi anche:  IPTV: le VPN mandano al tappeto Sky e Mediaset Premium Gratis

3) Tenete il telefono bloccato: Sono necessari pochi secondi a chiunque per prendere un telefono e accedere ad informazioni private e/o sensibili.  Potrebbe sembrarvi un po’ ‘scomodo dover sbloccare il vostro telefono ogni volta che volete utilizzarlo, ma sarete ripagati in sicurezza. Se utilizzate una password, cercate di usarne una difficile da indovinare, quindi evitate date di nascita o indirizzi. Inoltre, assicuratevi di cambiarla regolarmente.

4) Nascondete le notifiche sulla schermata di blocco: Seguendo i nostri consigli avete svolto un eccellente lavoro di protezione della connessione e del telefono cellulare. Tuttavia, non avete ancora finito. Le notifiche visualizzate nella schermata di blocco possono spesso rivelare informazioni riservate. Nessuno vuole che le altre persone sbircino sul telefono e scoprano cose che potrebbero non voler condividere. Fortunatamente, potete attivare e disattivare rapidamente le notifiche per determinate App. Se invece volete comunque avere la possibilità di vedere le notifiche, potete impostarle per far sì che possano apparire ma solo come anteprime. In questo modo è ancora possibile essere informati in caso vi arrivino nuove notifiche ma anche mantenere il loro contenuto nascosto.

5) Il modo migliore per condividere il telefono: Per qualsiasi motivo, qualcuno potrebbe aver bisogno di prendere in prestito il vostro telefono per pochi minuti. Se volete lasciare che i vostri amici usino il vostro dispositivo senza però dar loro pieno accesso, avete una serie di opzioni. Per esempio potete utilizzare la funzione “Blocco schermo” su Android: questa crea una nuova finestra all’interno di App come Google Chrome. Se qualcuno, usando il vostro telefono, prova ad accedere a un’altra App, avrà bisogno di una password per sbloccarlo.

L’iPhone ha una funzione simile chiamata “Accesso guidato“. È lo stesso concetto, ma potete persino impostarlo in base ad un timer. Se volete utilizzarlo è necessario aprire Safari, premere tre volte il pulsante Home e così sarà  impostato.  Pensate un attimo alle vostre informazioni più sensibili. Dettagli della carta di credito, date di nascita, indirizzi, e-mail e testi, la vostra posizione geografica, e persino le password – tutto questo può essere trovato senza grandi sforzi sul vostro telefono. Pertanto è essenziale rimanere vigili. Seguendo questi semplici passaggi, potete prevenire interferenze estranee e impedire loro di curiosare su di voi e, naturalmente, garantire la vostra privacy.