alexa-microsoft-amazon-skype-cortana

In un altro colpo al suo assistente vocale digitale, Microsoft rimuoverà la funzionalità Cortana in Skype, aggiungendo al contempo una nuova integrazione per l’assistente vocale rivale, Alexa di Amazon.

Microsoft ha aggiunto un bot Cortana a Skype, la sua app di messaggistica VoIP (Voice over IP), nel 2017. Il bot permetteva agli utenti Skype di chattare con Cortana. L’assistente virtuale poteva anche monitorare le chat e aggiungere eventi, riunioni e altro al calendario.

Cortana non sarà più su Skype dal 30 aprile 2019

Tuttavia, sembra che Microsoft abbia ammesso che Cortana non è così popolare come Alexa – nonostante Microsoft abbia integrato pesantemente l’assistente in Windows 10. Gli utenti Skype che usano il bot Cortana stanno ricevendo notifiche che avvisano la rimozione del bot il 30 aprile 2019. Inoltre, sembra che stiano ricevendo anche un altro messaggio che chiede loro di controllare la nuova integrazione di Alexa, aggiunta alla fine dello scorso anno.

Uno di questi utenti, Florian Beaubois, ha condiviso su Twitter uno screen delle notifiche, insieme al processo per l’aggiunta di Alexa a Skype. Secondo gli screenshot pubblicati da Beaubois, dovrai installare l’app Alexa, quindi collegarla al tuo account Skype. Dopodiché, puoi chiedere ad Alexa di chiamare i tuoi contatti su Skype.

Leggi anche:  Windows 10: il nuovo aggiornamento fa infuriare tutti gli utenti

Per incoraggiare le persone a passare ad Alexa, Microsoft offre anche 200 minuti gratuiti di Skype quando colleghi il tuo account Skype e Amazon. Potrebbe sembrare un po ‘strano vedere Microsoft così desiderosa di convincere i propri clienti a passare a un assistente vocale rivale, ma la società sembra aver accettato il fatto che Cortana non potrà mai eguagliare la popolarità di Alexa.

Microsoft probabilmente ha valutato i pro e i contro di continuare a forzare il suo assistente non amato sui propri utenti, anziché portare l’integrazione al più popolare Alexa, che molte persone già utilizzerebbero. A nostro avviso, questa è la mossa giusta.

Ciò non significa necessariamente che Microsoft stia rinunciando completamente a Cortana, ma si ha la sensazione che Microsoft potrebbe perdere fiducia nel suo assistente.