xiaomi-mi-9x-smartphone

Due generazioni di ammiraglie fa Xiaomi aveva portato sul mercato anche una variante particolare del Mi 6. Ancora prima della Explorer Editon e della SE c’era la versione x, in quel caso Mi 6x. Si tratta di una variante meno potente che dopo essere mancata con la serie Mi 8 (anche se potrebbe essere stato presentato, ma semplicemente con un altro nome) sembra essere pronta a ritornare con il Mi 9, o almeno è quello che un rapporto sembra indicare.

Le prime avvisaglie erano comparse alla notizia che Xiaomi era pronta a portare il sensore in-display su diversi smartphone tra cui due midrange e tra il Mi A3 e Mi A3 Lite c’era anche un altro dispositivo elencato con un nome misterioso ovvero pyxis il quale apparentemente sarà proprio il Mi 9x.

 

Xiaomi Mi 9x

Il display dello smartphone sarà un display AMOLED da 6,3 pollici con risoluzione Full HD e dotato di uno scanner le impronte in-display. Sarà presente il notch a goccia d’acqua il quale lascerà lo spazio ad un sensore frontale da ben 32 megapixel. L’alimentazione sarà data da un processore Snapdragon 675 a sottolineare la natura più economica del dispositivo rispetto allo Snapdragon 855 del Mi 9; la batteria sarà di 3.300 mAh.

Leggi anche:  Xiaomi Mi 9 Lite, con Vodafone potete averlo a meno di 1 euro al mese

Tornando al comparto fotografico, posteriormente si trova una configurazione composta da un sensore principale da 48 megapixel accoppiato con un altro da 13 megapixel e con il supporto di uno da 8 MP. A completare il tutto sarà presente Android 9 Pie e l’ultima versione dell’interfaccia personalizzata della compagnia cinese. L’ultima informazione che è trapelata è quella che vede l’arrivo sul mercato del dispositivo già questo aprile e per un prezzo di 220 euro.