Tra il mese di Aprile e quello di Luglio arriverà una nuova serie di rimodulazioni che interesserà tanto l’utenza mobile quanto quella di linea fissa di Vodafone e TIM, due tra i principali operatori telefonici italiani, tanto apprezzati ma allo stesso tempo conosciuti per aver spesso riservato brutte sorprese per i propri clienti.

I clienti coinvolti dalle rimodulazioni potranno esercitare, entro i limiti di tempo prestabiliti, il diritto di recesso per recedere dal contratto e passare al altro operatore senza penali o costi di disattivazione del servizio.

Ecco le offerte coinvolte.

Rimodulazioni: le offerte di Vodafone e TIM subiscono nuovi aumenti

Già nel mese di Febbraio, molte offerte ricaricabile di TIM hanno subito un aumento di 0,99 o 1,99 euro in più al mese, per non parlare poi degli aumenti che hanno interessato alcune offerte della gamma TIM Business, con rincari che in alcuni casi hanno toccato i dieci euro in più al mese.

Leggi anche:  Aumenti Tim, Wind, Tre e Vodafone: ecco le nuove rimodulazioni

Come se non bastasse, TIM ha di recente comunicato che, a partire dal 28 Aprile, chiunque effettuerà credito telefonico (effettuando chiamate, inviando SMS o navigando in Internet) per i due giorni successivi all’esaurimento del credito residuo, subirà un aumento di 1,80 euro – 90 centesimi al giorno, per un massimo di due giorni – sul prossimo rinnovo dell’offerta.

Per quanto riguarda Vodafone, invece, a partire dal 7 Luglio, le offerte di linea fissa Internet Unlimited, Internet Unlimited +, Internet & TV Sport, Vodafone One e Vodafone One Pro TV attivate tra il 25 Marzo ed il 30 Novembre 2018 subiranno un aumento di 2,99 euro al mese.

A partire dal 14 Luglio, infine, l’offerta Internet Abbonamento subirà un aumento di 5 euro al mese.