Netgear M2

Netgear è stata protagonista di CES 2019 e Mobile World Congress 2019 con il primato nell’innovazione nel modo dell’internet ultraveloce in mobilità. L’azienda ha già definito la roadmap d’introduzione dei nuovi dispositivi mobile router che consentirà di sfruttare al massimo le potenzialità delle reti attuali e usufruire della nuova infrastruttura 5G.

I vantaggi saranno evidenti: no lag, streaming di contenuti in realtà virtuale, videochiamate fluide e HD, controllo da remoto in tempo reale e servizi in cloud con una reattività e velocità mai viste prima. Protagonisti di questa rivoluzione sono la famiglia di prodotti Netgear Nighthawk Mobile Router.

Prodotti che, combinando la praticità di un hotspot mobile con tutte le funzionalità di un router, supportano fino a 20 dispositivi WiFi su una singola connessione in completa sicurezza e per tutta la giornata senza bisogno di ricarica.

 

Netgear, la strada verso il 5G

Il punto nodale dell’evoluzione dei router mobile Netgear e gli sforzi tecnologici ad essa collegati sono stati rivolti all’offrire performance sempre superiori senza rinunciare a nessuna delle caratteristiche vincenti che distinguono i mobile router di Netgear. Attualmente il modello di punta della famiglia Nighthawk Mobile è rappresentato da M1.

Leggi anche:  3G offline: guai per Iliad se ci sarà l'addio della rete, si spera nel 5G

È il primo router mobile con connettività Gigabit 4G LTE che consente una velocità di download fino a 1 Gbps, supporto di 20 dispositivi WiFi, schermo LCD, gestione e monitoraggio del dispositivo e del client tramite l’intuitiva app Netgear Mobile. Il passo successivo verso l’internet ultraveloce in mobilità sarà l’evoluzione di M1, l’M2.

Entrambi, garantendo tutte le caratteristiche in termini di durata, intuitività e semplicità, raddoppieranno il limite di download dagli attuali 1 Gbps a 2 Gbps garantendo una ancor più fluida fruizione di contenuti in streaming, trasferimento veloce di grandi pacchetti dati e la possibilità di gaming fluido e in mobilità.

Il punto di atterraggio della serie M di Netgear è già realtà in US con l’introduzione e la commercializzazione del modello M5 in partnership con AT&T, il primo device basato sullo standard di comunicazione con onde millimetriche con supporto della rete 5G che porta a un livello superiore le caratteristiche con un download fino a 5 Gbps.