Brutta sorpresa per il gruppo ING Direct, costretto in questi giorni ad affrontare il blocco dell’attivazione di nuovi conti correnti imposto dalla Banca d’Italia. Questo duro provvedimento sarebbe scaturito da accurate verifiche tenutesi tra il mese di Ottobre e quello di Gennaio dalle quali sarebbero poi emerse delle carenze nel rispetto delle norme antiriciclaggio.

Come precisato dalla stessa Banca d’Italia, i già clienti Conto Arancio non saranno toccati dal provvedimento che, precisiamo ancora una volta, riguarderà esclusivamente i potenziali nuovi clienti dell’istituto bancario, non potendo quest’ultimo, per il momento, attivare nuovi conti correnti.

ING Direct: Banca d’Italia blocca le nuove attivazioni

Stop all’attivazione di conti correnti con la nuova clientela. E’ questa la misura imposta da Banca d’Italia in seguito ad un’indagine tenutasi da Ottobre dello scorso anno al 18 Gennaio dalla quale sono emerse carenze nel rispetto della normativa in materia di antiriciclaggio.

ING Direct, dal canto suo, ha già comunicato di essersi attivata nel rafforzare il suo sistema dei controlli di antiriciclaggio, e che questo piano consentirà poi alla Banca d’Italia di verificare che le debolezze sul fronte antiriciclaggio vengano completamente rimosse per poter poi revocare il provvedimento, e consentire dunque all’istituto bancario di tornare ad attivare nuovi conti e acquisire nuova clientela. Come dichiarato dalla stessa ING Direct,

“In stretta collaborazione e accordo con Banca d’Italia, ING Italia sospenderà le attività di acquisizione di nuovi clienti durante l’intero periodo necessario per approfondire i piani di miglioramento”. La banca ha anche provveduto a rassicurare i suoi attuali clienti, dichiarando che “continuerà ad offrire pieno servizio ai già clienti in Italia. Nei prossimi giorni ING Direct si impegnerà per indirizzare le mancanze e risolvere le criticità individuate”.