apple-event-25-marzo-abbonamento
Apple terrà l’evento della stampa di primavera lunedì 25 marzo. A differenza delle consuete presentazioni sul palco, la società non si concentrerà sul nuovo hardware. Invece, la scorsa settimana abbiamo visto annunci sfalsati per i nuovi iPad, iMac e AirPods. L’azienda, dunque, sembra intenzionata a rivelare qualcos’altro: una nuova serie di servizi digitali per cose come notizie, video e forse anche giochi.

I servizi di abbonamento per notizie e video sono in progetto da tempo. Sappiamo che Apple ha revisionato la sua app News in un servizio di abbonamento modellato sull’acquisizione di Texture. Per un prezzo che dovrebbe aggirarsi intorno ai $ 10 al mese, gli utenti avranno accesso ai contenuti da un’ampia varietà di giornali, riviste e siti Web di notizie.

Apple, tutti sintonizzati il 25 Marzo

Allo stesso modo, un nuovo servizio video si espanderà su ciò che è disponibile tramite Apple Music, con programmi TV originali e film di studi partner e celebrità. Ma tenterà anche di competere con rivali come Netflix, Amazon e Hulu, offrendo una selezione di contenuti da partner come HBO e Showtime.

Leggi anche:  Cellulari vintage e ricercati: alcuni modelli valgono più di un iPhone 11

Un’altra sorpresa – che potremmo o no vedere lunedì – è un abbonamento ai giochi per iOS. Apple sta ancora lavorando con potenziali partner su questo, scrive Bloomberg, ma secondo le fonti offrirà una raccolta di giochi a pagamento mensile. È probabile che il pacchetto includa solo app di giochi a pagamento, come hit come Monument Valley e Minecraft, piuttosto che titoli free-to-play. Gli sviluppatori con giochi in questo pacchetto verranno pagati in base a quanto tempo gli utenti trascorrono nella loro app.

C’è ancora una buona probabilità che Apple possa attendere fino al WWDC entro la fine dell’anno per l’annuncio del servizio di gioco. I servizi di notizie e video probabilmente debutteranno con un’unica opzione di bundle per tutto, simile a Amazon Prime. C’è anche la parola di un nuovo servizio finanziario, con Apple che collabora con Goldman Sachs per offrire una carta di credito legata ad Apple Pay.