WhatsApp: arriva il nuovo metodo segreto per spiare gli utenti legalmente

Su WhatsApp spopola lo strumento per la cancellazione dei messaggi. Quando è trascorso circa un anno e mezzo dal roll out di questa funzione, gli utenti hanno scoperto un nuovo importante alleato per le comunicazioni quotidiane. Come tutti ben sanno, c’è solo una regola da rispettare: i messaggi inviati ad un destinatario si possono eliminare anche dopo il momento dell’invio, a patto che la controparte non abbia già visualizzato.

 

WhatsApp, il trucco dei gruppi per recuperare tutti i messaggi cancellati

Molte volte, specie per gli utenti più maliziosi, c’è però una voglia sfrenata di visualizzare proprio quel testo cancellato dalla chat. Sul web spopolano dei tutorial che non garantiscono particolari risultati, quando la soluzione è davvero semplice ed elementare.

Leggi anche:  WhatsApp, la chat elimina i gruppi fastidiosi con questa nuova funzione

I possessori di un device Android, direttamente da Google Play possono scaricare un’applicazione gratuita chiamata “Notification History”. Grazie a questo particolare servizio (questo è il link relativo Google Play) ogni messaggio che passa (anche in maniera transitoria sulla chat) sarà rintracciabile.

Il funzionamento di Notification History è basato in maniera esclusiva sulle notifiche in entrata. Il ruolo di Notification History è davvero basilare: l’app va a memorizzare in automatico ogni notifica in arrivo sul nostro smartphone. Grazie al salvataggio automatico, ogni tentativo di cancellazione del messaggio da parte del destinatario non avrà alcun valore. Questo perché Notification History lascerà sul dispositivo una riproduzione fedele del messaggio attraverso la relativa notifica.