Vodafone continua a riservare brutte sorprese per i suoi clienti. Dopo aver annunciato una serie di rimodulazioni che entreranno in vigore a partire dal prossimo 7 Luglio, l’operatore rosso ha previsto una nuova rimodulazione che interesserà tutti coloro che hanno attivato sulla propria SIM l’offerta Internet Abbonamento.

Rimodulazioni Vodafone: anno da incubo per i clienti, aumenti fino a 5 euro in più al mese

La nuova rimodulazione avrà effetto a partire dal prossimo 14 Luglio, ed applica un aumento di 5 euro al canone mensile dell’offerta Internet Abbonamento, il cui costo attuale dell’abbonamento è di 0 euro. La giustificazione fornita da Vodafone è quella alla quale i clienti di tutti gli operatori sono ormai da tempo abituati: migliorare la qualità dei servizi offerti e continuare ad investire nelle infrastrutture di rete.

Trattandosi di una modifica unilaterale del contratto, i clienti colpiti dalla rimodulazione potranno – entro il 13 Luglio – esercitare il diritto di recesso dal contratto per passare ad altro operatore telefonico senza penali né costi di disattivazione del servizio. Intanto, Vodafone ha offerto ai clienti interessati investiti dall’aumento 5GB di Internet aggiuntivi sul proprio piano.

Leggi anche:  Vodafone: le offerte di ottobre sono ottime, fino a 50GB da 7 euro

Come è stato detto in anticipo, però, questa non è l’unica novità che interesserà alcuni clienti Vodafone nel mese di Luglio. L’operatore rosso ha infatti negli scorsi giorni comunicato che le offerte di linea fissa Internet Unlimited, Internet Unlimited +, Internet & TV Sport, Vodafone One e Vodafone One Pro TV attivate dal 25 Marzo al 30 Novembre 2018, a partire dal prossimo 7 Luglio subiranno un aumento di 2,99 euro al mese. I clienti colpiti dalla rimodulazione potranno scegliere se esercitare il diritto di recesso per passare ad altro gestore telefonico senza penali né costi di disattivazione o attivare l’offerta Extra 30 GIGA che mette loro a disposizione 30 GB di traffico Internet in più al mese.

Rimodulazioni in arrivo anche per i clienti TIM. Rimandiamo all’articolo dedicato (clicca qui).