Office 365 salvato da Cloud App Security

Trend Micro, leader globale di cybersecurity, comunica che nel 2018 la sua soluzione Cloud App Security ha rilevato e bloccato quasi 9 milioni di minacce ad alto rischio indirizzate a Office 365. Nel dettaglio, Cloud App Security ha bloccato 1 milione di malware (1.080.022) e quasi 8 milioni di attacchi di phishing (7.736.815).

A questi, come se già non bastasse, si aggiungono 100mila tentativi di truffe Business Email Compromise (103.955). Un aumento esponenziale delle minacce che l’anno scorso le ammontavano a circa 3.4 milioni. Dati che rivelano come questa continua crescita delle esponga le organizzazioni a rischi sempre maggiori di subire frodi.

Frodi oltre ad attività di spionaggio e furto di informazioni. È importante, dunque, investire in una protezione multilivello quando si utilizzano piattaforme online, come Office 365. Le email sono in tutto il mondo uno strumento efficace di comunicazione e collaborazione e i cybercriminali continueranno a colpire questa piattaforma.

Kevin Simzer, chief operating officer at Trend Micro ha dichiarato: “le organizzazioni adottano sempre più servizi email in cloud, per migliorare la produttività e l’agilità, ma il report di Cloud App Security rivela come sia fondamentale adottare un secondo livello di protezione per difendersi dagli attacchi di phishing o Business Email Compromise“.

Leggi anche:  CamScanner infetta Android: oltre 100 milioni di utenti spiati

 

Office 365 salvato da Cloud App Security: proteggersi online è fondamentale

Cloud App Security è una soluzione che protegge Microsoft Office 365 Exchange Online, OneDrive for Business e le piattaforme online SharePoint. Agisce come un secondo livello di protezione dopo che le email e i file sono stati scansionati dalla sicurezza interna di Office 365.

L’obiettivo di Cloud App Security è contrastare la proliferazione delle minacce email, utilizzando il machine learning e le analisi sandbox per malware, ransomware e altre minacce avanzate. La soluzione ha recentemente aggiunto anche nuove capacità che combinano tecnologie di intelligenza artificiale e computer vision.