L’azienda dalla mela morsicata ha finalmente dato disponibilità per la vendita, sull’Apple Store, dei nuovi iMac e iMac Pro, annunciati con costi a partire dai 1.349 euro per la versione più basic dell’iMac fino ai quasi 20.000 del top di gamma della linea iMac Pro.

Preceduti dall’annuncio dei nuovi iPad Air 2019 e iPad Air Mini, nonché seguiti dall’arrivo delle nuove cuffie Airpods 2, i nuovi modelli iMac preservano le caratteristiche estetiche dei predecessori, per concentrare tutta la propria potenza nelle specifiche tecniche.

C’è chi ha paragonato il costo del top di gamma a quello di una macchina, ed è effettivamente corretto il paragone: il nuovo iMac rappresenta davvero un gioiello di integrazione e convergenza delle migliori tecnologie disponibili sul mercato quanto a processori, schede video e RAM.

Tant’è vero che per dare vita alle due nuove linee di iMac, sia basic che Pro, i due migliori produttori di hardware sul mercato, Intel e AMD, si sono combinati per dare vita a modelli che montano processori Intel di ultima generazione, che possono raggiungere gli 8 core (anche 18 nei Pro), e schede grafiche opzionali Radeon Pro Vega, in varie declinazioni.

Specifiche e prezzi dei nuovi iMac

I vari modelli di iMac prevedono diverse combinazioni.

La più economica corrisponde al 21,5 pollici con display sRGB avente risoluzione 1920×1080 pixel (quindi non con display Retina 4K), che monta un processore Intel Core i5 dual core di settima generazione a 2,3 GHz (con Turbo Boost fino a 3,6 GHz). Presenta una RAM da 8 GB – espandibile fino a 16 GB – con disco rigido da 1 TB. Il tutto ad un prezzo di 1.359 euro, che raggiungono i 1.549 se si desidera il modello con display Retina 4K.

Una fascia intermedia è data dall’iMac da 27 pollici, che prevede un display Retina 5K e una CPU Intel Core i5 6-core di ottava generazione a 3,0 GHz (con Turbo Boost che raggiunge 4,1 GHz), 8 GB di RAM che possono raggiungere i 32 GB e disco rigido di tipo Fusion Drive da 1 TB.

Leggi anche:  App Store, che cos'è il periodo di garanzia per i clienti?

Qui si cominciano a montare le schede video Radeon Pro 570X con 4 GB di memoria e due porte Thunderbolt 3. In questa variante, il prezzo corrisponde a 2.199 euro.

Il modello più potente tra i nuovi iMac possiede un processore Intel Core i9 8-core di nona generazione a 3,6 GHz (con Turbo Boost fino a 5,0 GHz), 64 giga di RAM, scheda video Radeon Pro Vega 48 avente 8 GB di memoria, disco SSD da 2 TB. In aggiunta sono presenti Magic Mouse 2, Magic Trackpad 2, Magic Keyboard e sono già installati i software Final Cut Pro X e Logic Pro X.

Per ottenere questo modello, bisognerà spendere la bellezza di 6.947,98 euro.

 

iMac Pro

Per utilizzi altamente professionali, che necessitano di una potenza ancor superiore, è necessario affidarsi alla gamma iMac Pro, che prevede una CPU Intel Xeon W 8-core a 3,2 GHz (con Turbo Boost fino a 4,2 GHz), 32 GB di RAM espandibile fino a 256 GB, disco SSD da 1 TB, scheda video Radeon Pro Vega 56 che presenta 8GB di memoria dedicati, scheda Ethernet da 10 Gb, quattro porte Thunderbolt 3 e Retina Display 5K della dimensione di 27”, con la risoluzione da paura di 5120×2880 pixel. Il costo corrisponde a 5.599 euro.

Ma se si vuole salire fino al top di gamma della linea iMac Pro, bisogna arrivare al modello da 27” con processore Intel Xeon W 18-core a 2,3 GHz (con Turbo Boost fino a 4,3 GHz), memoria RAM ECC DDR4 da 256 GB, scheda video Radeon Pro Vega 64X avente 16 GB di memoria dedicata, unità SSD da 4 TB e inclusi tutti gli accessori e i software visti per il modello migliore di iMac basic, aggiungendo a questi un kit adattatore di montaggio VESA.

Il tutto, alla strabiliante cifra di 18.588 euro. Più di un’automobile, dicono. E come dargli torto.