Xiaomi è un successo, cresce tanto guadagnando solo il 5%

Xiaomi Corporation, o semplicemente Xiaomi, ha annunciato con entusiasmo i risultati consolidati e certificati per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2018 (“FY2018”). L’azienda, leader nella produzione di smartphone ma anche di dispositivi smart interconnessi da una piattaforma Internet of Things (IoT) ha un fatturato record.

Il gruppo cinese ha registrato un fatturato di circa 174.9 miliardi di RMB, con un incremento del 52,6% rispetto all’anno precedente. Il fatturato internazionale è cresciuto del 118,1% su base annua, raggiungendo i 70,0 miliardi di RMB, pari al 40% del fatturato totale.

 

Xiaomi registra una forte crescita in tutti i segmenti business: i dati del 2018

L’utile netto per l’anno 2018 è stato di circa 13,478 miliardi di RMB. L’utile netto rettificato (Non-IFRS Measure) è cresciuto del 59,5% rispetto all’anno precedente, raggiungendo gli 8,6 miliardi di RMB. Ma ecco nel dettaglio i dati finanziari di maggior rilievo dell’esercizio 2018:

  • Il fatturato totale è stato pari a 174.915,4 milioni di RMB, con un incremento del 52,6% rispetto all’anno precedente;
  • L’utile lordo è stato di 22.191,9 milioni di RMB, con un incremento del 46,4% rispetto all’anno precedente;
  • L’utile netto è stato di 13,48 miliardi di RMB;
  • L’utile netto rettificato non-IFRS è stato di 8.555 milioni di RMB, con un incremento del 5% rispetto all’anno precedente;
  • L’utile per azione è pari a 0,843 RMB
Leggi anche:  Xiaomi MIUI 11, open beta disponibile per alcuni utenti

Il produttore cinese solo di recente è approdato, con prepotenza, anche in Italia dove continua ad aprire store e punti assistenza per offrire la migliore esperienza di acquisto agli appassionati. Non mancano accordi con gli operatori telefonici che permettono l’acquisto dei dispositivi in comode rate mensili.

Un vero e proprio miracolo per un’azienda fondata nel 2010 come una startup e niente più.