Amazon

La piattaforma Amazon è conosciuta in tutto il mondo per la vastità di prodotti e servizi che offre, quest’ultimi solamente agli utenti abbonati al servizio Prime. Non tutti gli utenti però, sanno che è possibile anche vendere sulla piattaforma alcuni oggetti.

Nel 2019 vendere sulla piattaforma, può rappresentare un’ottima opportunità di guadagno, soprattutto se gli oggetti in questione sono di una qualità medio/alta. Scopriamo come fare.

 

Vendere su Amazon, ecco come fare

Tutti gli utenti hanno la possibilità di creare un account personale e cominciare a vendere alcuni prodotti sulla piattaforma. Il colosso di Seattle offre una grandissima visibilità e soprattutto agli utenti che decidono di vendere dei prodotti di nicchia. Per poter aprire un nuovo account per vendere la propria merce, non dovrete far altro che registrarvi sullo store di Amazon e associare la vostra carta di credito.

Leggi anche:  Amazon fuori di testa: il trucco che regala i codici sconto

Dopo aver fatto questi passaggi dovreste scegliere l’oggetto da mettere in vendita e promuovere la vostra vendita con un’inserzione. Sia l’account aziendale che quello personale permettono di vendere sulla piattaforma, di conseguenza sta a voi scegliere quale creare. L’associazione della carta di credito è un passo fondamentale per poter fare movimenti di denaro. Ovviamente dovrete inserire anche alcuni dati specifici dell’oggetto, la spedizione che intendete effettuare ed eventualmente anche il suo prezzo.

Gli utenti privati possono vendere al massimo 40 oggetti al mese e devono corrispondere una commissione alla piattaforma per ogni oggetto del 7 o del 15%. L’aspetto positivo è che, il pagamento della commissione avviene solamente in caso di vendita dell’oggetto, in caso contrario la piattaforma non tratterrà nulla.