truffa diamanti intesa sanpaolo unicredit BPMLa nuova truffa dei diamanti è stato oggetto di discussione nel contesto dei media televisivi e delle testate giornalistiche italiane più in vista del Paese. Si sono portati alla luce gli illeciti corrisposti dalle società Intermarket Diamond Business SPA (Idb) e Diamond Private Investment SPA (Dpi). Sono sotto indagine per un’azione fraudolenta legata al business dei preziosi che ha direttamente coinvolto anche i clienti  Intesa Sanpaolo, Unicredit e BPM.

Personalità di primo piano nel mondo della moda, della musica e dello spettacolo sono state colte impreparate da una frode che ha prosciugato il conto in banca. Gli inquirenti della Guardia di Finanza indagano sotto la direzione politica dei pubblici ministeri Grazia Colacicco e Riccardo Targetti. Alle banche italiane si imputa la colpa di responsabilità amministrativa. La situazione non è delle migliori.

 

Truffa dei diamanti attacca i correntisti e gli investitori Sanpaolo, Unicredit e BPM

Qualcuno avrà sicuramente seguito l’intervista a Vasco Rossi nel TG dei giorni scorsi. Il noto rocker – insieme ad altri illustri volti dello spettacolo – è stato raggirato da un sistema che ha raddoppiato virtualmente il valore dei gioielli. Le due società responsabili dell’accaduto hanno fatto carte false pur di ottenere un guadagno ed a nulla sono valse le raccomandazioni del programma televisivo Report che già da tempo aveva mosso un monito contro un sistema truffaldino.

Leggi anche:  Instagram come Whatsapp: migliaia di account chiusi o rubati

Qualcuno è riuscito a tirarsi fuori dall’affare in anticipo perdendo inevitabilmente una buona quota del capitale investito. Chi – come Vasco – ha deciso di dare fiducia al sistema si è ritrovato con l’acqua alla gola e l’amaro in bocca per una truffa che ha prosciugato tutti i fondi.

Nel frattempo una frode particolare sta mettendo in ginocchio i soli utenti Sanpaolo.