airpods-cancer-wireless-headset

A partire dall’iPhone 7, Apple ha rimosso il jack per cuffie da 3,5 mm e le cuffie wireless AirPods sono state lanciate sul mercato. A causa dell’esperienza e dell’ecologia di Apple, questo prodotto è abbastanza buono. In considerazione della posizione di Apple nel settore, più produttori stanno iniziando ad espandere i jack da 3,5 mm mentre l’accettazione delle cuffie wireless sta aumentando.

Tuttavia, ci sono persone che credono che questo dispositivo aumenti il ​​rischio di cancerogenicità. Rapporti recenti mostrano che oltre 250 scienziati di tutto il mondo vogliono che le Nazioni Unite e l’Organizzazione Mondiale della Sanità pubblichino una petizione al riguardo. Sperano che l’ONU e l’OMS possano usare meno cuffie a causa del rischio di cancro.

Gli OEM non si sono espressi a riguardo

Tuttavia, la petizione non è nuova – è nata nel 2015 – e chiama in particolare campi elettromagnetici non ionizzanti (usati in tutti i dispositivi bluetooth), oltre a dispositivi di emissione di radiazioni a radiofrequenza (come telefoni cellulari e Wi-Fi) come pericolosi.

Leggi anche:  Il primo smart ring di Apple: alcuni dettagli svelati

Le cuffie wireless come AirPods o Samsung Galaxy Buds di solito usano la tecnologia Bluetooth. I dispositivi necessitano di un’onda radio a frequenza elettromagnetica (EMF) per trasmettere dati e per consentire la connettività wireless. Pertanto, l’auricolare wireless è connesso al telefono cellulare per lo streaming diretto delle risorse multimediali.

Tuttavia, dopo aver indossato questi auricolari, essi sono vicini al cranio umano. Alcuni esperti scientifici ritengono che possa avere effetti negativi sulla salute.  A partire da ora, né Apple, nè Samsung né gli altri grandi produttori di cuffie wireless hanno fatto una dichiarazione.