Gli aumenti di Vodafone, TIM e Fastweb deludono molti clienti che, visti i nuovi costi delle offerte che hanno subito (o che subiranno) una rimodulazione tariffaria, hanno scelto di recedere dal contratto per passare ad altro operatore. Le rimodulazioni hanno perlopiù interessato le offerte Vodafone, TIM e Fastweb di linea fissa con rincari che, in alcuni casi, hanno raggiunto i dieci euro in più al mese.

Ecco le offerte Vodafone, TIM e Fastweb coinvolte dalle rimodulazioni.

Vodafone, TIM, Fastweb: ecco le offerte coinvolte dalle rimodulazioni tariffarie

TIM

Gli aumenti di TIM hanno interessato in particolar modo alcune offerte della gamma TIM Business attivate entro il 31 Dicembre dello scorso anno. Nello specifico, le offerte  Tuttofibra in tecnologia FTTE o FTTH, Tim Tutto in tecnologia FTTCab e FTTE e le offerte Linea Valore+, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN, Linea Voce+, Linea Voce ISDN, Linea telefonica affari, Linea telefonica entrante, Accesso Base Singolo Affari, Linea ISDN e ISDN dati base hanno subito un aumento di 10 euro al mese. 

Leggi anche:  Vodafone ha lanciato la sua promo miglore di sempre: 50GB a 7 euro

E ancora, l’offerta Internet Professionale in tecnologia ADSL, HDSL o VDSL ha subito un aumento del 10% sul canone mensile. Un ulteriore aumento del 10% è previsto per i clienti che hanno in noleggio un modem proprietario di TIM.

Vodafone

A partire dal 7 Luglio, le offerte Vodafone Internet Unlimited, Internet Unlimited +, Internet & TV Sport, Vodafone One e Vodafone One Pro TV attivate dal 25 Marzo al 30 Novembre 2018 subiranno un aumento di 2,99 euro al mese. I clienti Interessati potranno scegliere se recedere dal contratto o attivare la promozione Extra 30 GIGA per usufruire di 30 GB di traffico dati aggiuntivi al mese per navigare in Internet sia da dentro che da fuori casa.

Fastweb

Per quanto riguarda i clienti Fastweb di linea fissa, infine, a partire dal 1 Gennaio, questi hanno subito un aumento di 1,29 euro sul canone mensile dell’offerta attiva.