truffa diamantiLa pericolosa truffa dei diamanti ha svuotato i conti correnti dei clienti appartenenti alle banche Intesa Sanpaolo, Unicredit e BPM. In particolare sono stati colpiti tutti gli investitori che si sono affidati alle intermediarie Intermarket Diamond Business SPA (Idb) e Diamond Private Investment SPA (Dpi). Queste losche società sono ora sotto indagine della Guardia di Finanza e sono accusate di falsa valutazione dei gioielli.

Le banche facenti capo all’affare sono state indirettamente coinvolte e ammonite dai PM Grazia Colacicco e Riccardo Targetti che coordinando gli inquirenti gettano le basi per un’azione legale per responsabilità amministrativa nel fatto. La situazione è grave.

 

Truffa dei diamanti: investitori Intesa Sanpapolo, Unicredit e BPM nei guai

Il valore dei diamanti è stato raddoppiato facendo passare i preziosi per gioielli molto più costosi. Una manovra che ha attirato a sé importanti investimenti, tra cui anche quelli provenienti da star e celebrità del mondo della musica e dello spettacolo. Un esempio è Vasco Rossi, apparso nelle reti televisive di mezzo mondo a testimonianza diretta dell’accaduto. Ma non è il solo. Sarebbero decine gli investitori caduti vittima del raggiro.

Leggi anche:  Sanpaolo, Unicredit e BPM: conti correnti svuotati con i diamanti

Il programma televisivo Report aveva anticipato un’inchiesta in cui si era aperto un fascicolo sui presunti brogli di queste società. Dopo questo monito parecchi clienti avevano deciso di abbandonare l’affare recuperando parte del capitale speso inizialmente. Chi è rimasto, invece, ha dovuto fare i conti con una truffa bancaria che ha esaurito il denaro depositato nei conti correnti.

Nel frattempo un’altra minaccia incombe via mail sugli utenti Intesa Sanpaolo che – secondo quanto comunicato – non avrebbero più la possibilità di prelevare contanti in ATM. Ulteriori dettagli sono spiegati qui.