Il navigatore firmato da Mountain View acquista sempre più funzioni: dopo la realtà aumentata, arriva anche il noleggio di mezzi di sharing. Appena qualche settimana fa, le mappe arricchite da segnaletica aggiuntiva sono approdate nel nostro paese, sebbene in via sperimentale e giù si parla di altre novità.

A quanto pare, Google Maps ha stretto un’intesa con Lime, nota azienda operante in tutto il mondo. Attraverso questo patto, gli utenti potranno visualizzare sulle mappe di Google i mezzi di trasporto sharing senza applicazioni aggiuntive.

Google Maps segnala monopattini e bici in tempo reale sulle sue mappe

Lime è un’azienda nota nel resto d’Europa e del mondo. Sebbene in Italia questa realtà sia sconosciuta, nelle maggiori città e capitali vicino a noi, Lime è presente in modo tangibile. Tale società permette agli utenti di affittare bici e monopattini con cui spostarsi, a pagamento, senza vincoli di riportarli a postazioni di rilascio. In che senso? Beh, l’utente scannerizza il qr code con il suo smartphone, si sposta quanto vuole e poi una volta arrivato a destinazione può lasciare il mezzo dove vuole (ovviamente su suolo pubblico).

Proprio per questo concept, Lime è molto comodo e optato sia da giovani che adulti. In ogni caso, a quanto pare, Google Maps ha deciso di integrare questi mezzi nelle sue mappe. Al momento la funzione è disponibile nei soli paesi e città in cui il servizio è attivo.

In Italia potrebbe arrivare presto, magari in riferimento al car sharing o altri servizi presenti sul nostro territorio.