Forse molti di voi non lo sapranno, ma tutti i dati che avete archiviato nella versione locale di Outlook vengono solitamente custoditi in un file PST. Tuttavia, non appena viene stabilita una connessione con Microsoft Exchange Server, i dati del server di posta verranno archiviati in un file OST e non in un file PST.

Il file OST impiegato da Microsoft Exchange Server, Office 365, Outlook.com, Google e G Suite è una sorta di cassaforte che memorizza gli elementi di Outlook in una cache temporanea. Tuttavia, se non riuscite a creare un file PST tramite un file OST esportando i dati nel modo convenzionale, si verificherà il problema di come i dati di Outlook possano venire ripristinati da un OST mancando l’accesso al server di Exchange, di Office 365 o simili.

Si tratta di un’operazione assolutamente complicata. Inoltre, non sono disponibili strumenti che in modo gratuito consentono di convertire un file OST in un file PST.

Sono dunque stati esaminate alcune modalità utili per convertire oggetti di Outlook. Uno degli strumenti più convenienti disponibili è il programma di Offline OST to PST file converter(https://www.osttopst.online/it/offline-ost-to-pst-converter) della File Master Company, che trovate di seguito.

E’ possibile scaricare una versione di prova gratuita del convertitore di file Offline OST to PST file converter direttamente dal sito web del produttore, tramite il seguente link https://www.osttopst.online/it/offline-ost-to-pst-converter. Una volta scaricato e completato la semplice installazione dello strumento di conversione da OST a PST, sarà possibile avviare immediatamente il programma.

Una versione gratuita del programma è disponibile per tutti gli utenti nella pagina di download del Offline OST to PST file converter. La versione gratuita è sufficiente per testarne la capacità di conversione tra OST -> PST. Il prezzo della licenza parte dai 50 dollari.

Una volta scaricato e installato l’utility, potete immediatamente impostare la conversione da OST a PST selezionando il file OST originale sulla prima pagina del programma.

Nel passaggio successivo sarà necessario selezionare la modalità desiderata:

– Modalitàdi ripristino (Recovery Mode)

– Modalitàconvertitore (Converter Mode)

Ovviamente, va selezionata la seconda modalità ed occorre cliccare il pulsante “Avanti” (Next).

Il processo di lettura dei dati dal file originale richiede pochissimo tempo: circa 1 minuto per ogni gigabyte del file originale (test basato su un computer convenzionale con prestazioni medie).

Nel leggere il file OST originale, il programma scarica tutte le cartelle e gli oggetti dal file visualizzandoli nella terza pagina:

Il principale vantaggio dell’Offline OST to PST file converter rispetto ad altri programmi consiste nella possibilità di selezionare quali cartelle, e-mail, contatti ed altri oggetti del file OST si desidera esportare nel file PST. Basterà controllare le cartelle corrispondenti nel riquadro di sinistra e/o le e-mail corrispondenti nell’elenco a destra.

 

Una soluzione innovativa per tenere al sicuro le vostre email

 

Successivamente sarà necessario selezionare la cartella nella quale verrà creato il nuovo file PST con i dati del file OST:

Infine, si dovrà selezionare per salvare in un file PST. E’ possibile scegliere di salvare in file separati con estensioni di file MSG, EML, VCF e TXT. Ciò espande ulteriormente il campo di applicazione dell’Offline OST to PST file converter. I dati da file OST saranno esportabili a praticamente tutti i programmi di posta e non solo a Microsoft Outlook.

Infine sarà necessario cliccare su“Salva”ed iniziare il processo diretto di salvataggio in un file PST. La rapidità di salvataggio dei dati è impressionante: 2 minuti per GB.

Successivamente, non si dovrà fare altro che aprire il nuovo file PST in Microsoft Outlook. Tutto qui! La conversione da OST a PST può dirsi terminata! L’ultima azione consiste nell’attendere di 1-2 minuti affinché Outlook indicizzi i dati nel caso in cui Windows Search sia stato configurato per indicizzare i dati dalle cartelle da Personal Store Folders.

La convenienza e la semplicitàndi operare con il convertitore di file OST offline PST sono ideali. La rapidità di conversione dei dati è impressionante. L’utente moderno memorizza una grande quantità di informazioni in file OST e, di conseguenza, i file presentano dimensioni pari a dozzine di gigabyte. Tuttavia, anche loro verranno rapidamente convertiti in file di dati di Outlook.

Se avete un piccolo file OST da convertire in un file PST, sarà meglio ricorrere al seguente servizio online: https://www.osttopst.online/it.