A volte, un semplice si può mettervi in situazioni spiacevoli; stiamo parlando, delle truffe dei call center e degli operatori telefonici che ideano ogni giorno, nuovi metodi (spesso subdoli) per portare a termine un contratto telefonico. Oggi giorno, nascono spesso nuovi call center che lavorano per aziende di energia elettrica e gas o per aziende telefoniche come Tim, Vodafone, Wind e 3 Italia; a questo proposito, molti consumatori hanno ricevuto delle chiamate da parte di call center che lavorano per diverse aziende telefoniche e nonostante il rifiuto, hanno stipulato un contratto telefonico truffando i clienti.

Spesso, ci capita di ricevere una telefonata da parte di un operatore telefonico ma non gli diamo la giusta attenzione perché la riceviamo, in momenti delle giornata in cui siamo molto impegnati; dobbiamo sempre prestare molta attenzione perché non conosciamo l’operatore telefonico e le sue intenzioni.

Call center: la truffa del si che ha incastrato diversi consumatori

Molti consumatori, hanno subito la truffa del si che gli operatori telefonici di Tim, Wind, Vodafone e 3 Italia hanno messo in atto; ovviamente, le aziende telefoniche appena citate non sono coinvolte perché è tutta opera, dell’operatore telefonico.

Leggi anche:  Call Center: scoperte nuove truffe Tim, Wind, Tre e Vodafone

I consumatori truffati, hanno ricevuto una classica chiamata da parte di un call center; la chiamata, inizia con delle domande generiche come per esempio “Sto parlando con il signor Mario Rossi?” per riuscire ad ottenere un semplice si. Questo è l’obiettivo dell’operatore telefonico, così da registrare le risposte e utilizzarle se il cliente rifiuta la proposta offerta.

Purtroppo, ancora non conosciamo gli operatori telefonici che stanno truffando numerosi consumatori ma, la polizia postale sta già indagando.