truffe call center

Non ha importanza da quale operatori si provenga visto che tutti gli italiani sono in pericolo: un’ondata di telefonate truffaldine si sta facendo strada e la questione si fa seria.
A lamentare i tentativi di truffa andati a male sono sempre più utenti che dopo aver ricevuto le telefonate si sfogano sui social, tra amici e nella vita di tutti i giorni.
Purtroppo, difendersi dalle truffe sta diventando sempre più difficile visto che i call center fittizi ad operararle sono sempre di più… ma in particolare, ne esistono di diversi tipi e qualcuna potrebbe passare inosservata.

Truffe telefoniche: quella più in voga al momento e con vittime i clienti Tim, WInd, Tre, Vodafone e Iliad

Secondo quanto riportato, la truffa più “in voga” al momento è quella del modem. Attraverso questa pratica, gli operatori del Call Center illudono gli utenti di un qualcosa che verrà smentito in bolletta. In questo caso, l’oggetto su cui loro puntano è proprio il modem.

Le circostanze vogliono che questa truffa sia operata solo dagli operatori più esperti poiché per portare a casa il contratto vi sarà bisogno di scioltezza nel parlare e soprattutto il saper fare giri di parole. Proprio grazie a questa ultima caratteristica, gli operatori dei Call Center telefonano chi indicato e propongono una nuova offerta di un qualsiasi operatore a prezzo vantaggioso e soprattutto con il modem gratis. In realtà, visto che ormai le chiamate sono registrare, l’operatore non fa altro che dire che il device è gratuito, per poi chiarire che si dovrà pagare 5 euro al mese.

Nella foga di portare a casa l’offerta, il cliente ignora un po’ questa voce letta nei “termini e nelle condizioni” a velocità elevate… e così facendo trova la sorpresa a fine mese.