motorola-razr-processore

Quello che è certo per quanto riguarda gli smartphone pieghevoli è una cosa ovvero che costano e costeranno tanto. Abbiamo già visto il Galaxy Fold di Samsung e il Mate X di Huawei, ma il prossimo ad arrivare sarà uno particolare; ovviamente si sta prendendo in considerazione i marchi storici. Si tratta di Motorola e del revival del RAZR in versione smartphone con display pieghevole.

Se il primo citato costa circa 2000 euro e il secondo 2500 allora quello di Motorola sembra quasi economico con i suoi 1500 euro, ma la ragione sembra anche essere un’altra. Secondo XDA Developers non ci sarebbe da aspettarsi un top di gamma nel senso stretto della parola in quanto il processore alla base del dispositivo non sarà uno dei più potenti in circolazione.

 

Strana scelta

Sarebbe stato normale aspettarsi uno Snapdragon 855 di Qualcomm, la stessa scelta di Samsung per intenderci, e invece no. Apparentemente sarà sempre un processore prodotto dalla compagnia statunitense ad alimentare RAZR e si tratta dello Snapdragon 710. Questo chip l’abbiamo già visto diverse volte in dispositivi più economici rispetto alle ammiraglie e risulta essere meno potente e non costruito con un processo a 7 nm.

Leggi anche:  Motorola RAZR: scoperte alcune novità in merito sullo smartphone pieghevole

Come detto la scelta è strana in quanto chi andrà a comprare uno smartphone del genere si aspetta si un “prototipo” non esattamente perfetto, ma questo vale solo per la particolarità del display pieghevole mentre per il resto l’acquirente ci si aspetterebbe il top del top. In ogni caso è ancora troppo presto per tirare le somme anche perché potenzialmente a livello di design potrebbe essere il più bello della neonata generazione.