Iliad si è oramai accreditato in Italia come il quarto provider per ordine di grandezza. Il gruppo francese sta cercando di mettersi allo stesso livello di TIM, Wind e Vodafone. Gli oltre due milioni di clienti rappresentano un bottino considerevole, ma i margini per la crescita sono ancora molti. I tecnici del gestore, ad esempio, devono colmare un gap dalle compagnie tradizionali per quanto concerne tutta la sfera dei servizi.

 

Iliad, prima dell’app ufficiale arriva sul sito ufficiale lo storico chiamate

Se i costi delle promozioni ricaricabili sono il fiore all’occhiello di Iliad, lo stesso discorso non lo si può fare proprio per i servizi. L’emblema di tal discorso è la mancanza di un app ufficiale. Gli utenti che hanno attivato una SIM per monitorare il loro profilo ancora non possono utilizzare un app ad hoc per iOS o Android. L’unica via per la gestione del profilo resta quella del sito ufficiale.

Leggi anche:  Wind e 3 superano Vodafone e Tim: le offerte 4.5G arrivano in queste città

In attesa del lavoro degli sviluppatori per la creazione dell’app, Iliad sta potenziando proprio il suo portale ufficiali. Da qualche settimana, ad esempio, gli utenti possono usufruire di un nuovo servizio: lo storico delle chiamate effettuate. Gli utenti, in nome di una trasparenza massima, potranno monitorare tutte le telefonate effettuati ed anche i relativi consumi.

Il servizio rappresenta sicuramente un buon viatico, una sorta di antipasto prima del rilascio dell’app. Ricordiamo che, dalle ultime disposizioni, il software per mobile phones dovrebbe essere disponibile entro alcuni mesi.