Che Google stesse lavorando ad una propria console da gioco, il cui nome in codice dovrebbe essere Project Yeti, è ormai cosa saputa da tempo. Fino ad oggi, però, nulla si sapeva riguardo la possibile forma di questo dispositivo… fino ad oggi. In queste ore sono infatti trapelate in rete le prime immagini di quello che molto probabilmente sarà il controller del Project Yeti di Google, un gamepad che, stando a quanto emerge dalle immagini, sembra non allontanarsi troppo dall’iconografia classica delle periferiche utilizzate per giocare su PlayStation e XBox.

Google: cosa sappiamo della console Project Yeti, novità dal web

Project Yeti sarà ufficialmente presentato alla conferenza della GDC che si terrà il 19 Marzo a San Francisco. Stando a quanto riportato da una fonte affidabile riportata da 9to5Goole e da Variety, Google avrebbe in tale occasione intenzione di presentare, oltre ad un hardware (la console Yeti, appunto) anche Project Stream, una tecnologia appositamente progettata per lo streaming di videogiochi.

Inizialmente si pensava di Project Yeti come di un dispositivo tipo Chromecast per l’utilizzo di Project Stream, ma il progetto sembra poi essersi evoluto in una vera e propria console dotata di controller, e ciò sarebbe stato di recente confermato dalle immagini trapelate in queste ore in rete riguardo il design del gamepad della console di Google.

Leggi anche:  Google Project Yeti: la console verrà presentata il 19 marzo durante il GDC

L’immagine a destra deriva da un documento dell’ufficio brevetti statunitense pubblicato in Rete, mentre quella a sinistra altro non è che un render tridimensionale basato sui disegni ufficiali creato dal designer Sarang Sheth. Si tratta di un dispositivo dalla forma non molto diversa rispetto i classici controller utilizzati per giocare su PlaySation, con le levette analogiche disposte in maniera simmetrica e un tasto che sembra essere appositamente adibito all’utilizzo della chat vocale o alla comunicazione con l’Assistente Google.

Della console di Google, comunque, ne sapremo di più il 19 marzo, quando l’azienda ne farà annuncio alla Game Developer Conference.