Il genere battle royale è uno dei più amati, anche grazie all’arrivo di Apex Legends, con lo sparatutto del team di Respawn che ha colpito 50 milioni di giocatori nel suo primo mese. Ma quella base di giocatori in rapida crescita significa che anche i cheater stanno arrivando. Fortunatamente lo sviluppatore lo ha già preveduto. Infatti ha rivelato che diverse centinaia di migliaia di giocatori sono stati bannati.

In un post fatto su Apex Legends subreddit questo fine settimana, Respawn ha scritto di aver bannato oltre 355.000 cheaters su PC sin dal lancio del gioco. Questo grazie agli strumenti Easy-Anti-Cheat, ma lo sviluppatore ha riconosciuto di aver bisogno di altro.

Respawn, arriva l’aggiornamento per le GPU AMD

“Il servizio funziona, ma la lotta contro i cheaters è una guerra in corso. Dovremo continuare ad adattarci e ad essere molto vigili nei confronti dei combattimenti. Prendiamo in seria considerazione i cheater e ci preoccupiamo profondamente della salute di Apex Legends per tutti i giocatori. ”

Leggi anche:  Fortnite, gli sviluppatori pensano ad introdurre il respawn

Il post continua, dicendo che tra i miglioramenti che hanno pianificato c’è un aumento della loro squadra anti-cheat, oltre a una funzione con cui i giocatori PC possono segnalare i cheaters durante una partita. Non sono stati condivisi altri dettagli, in quanto lo sviluppatore non vuole che i cheater conoscano le specifiche di come stanno combattendo. “Dovremo essere abbastanza riservati sui nostri piani. I cheaters sono furbi e non vogliamo che ci vedano arrivare. ”

Per quanto riguarda i frequenti arresti anomali di Apex Legends su PC, lo sviluppatore ha affermato che la prossima patch affronterà alcuni dei problemi noti, ma non tutti. AMD visiterà lo studio la prossima settimana per migliorare le prestazioni e la stabilità del gioco, proprio come ha fatto di recente Nvidia.