Google maps aggiornamento autovelox limiti di velocità

Google Maps aggiunge alle sue rinomate funzioni un’ulteriore opzione relativa ai mezzi di sharing. Attraverso questa nuova implementazione, agli utenti del navigatore più famoso al mondo viene data la possibilità di individuare monopattini e biciclette in modo rapido e veloce, ma soprattutto utilizzando un’unica applicazione. I mezzi in questione sono di proprietà dell’azienda Lime (in Italia ancora sconosciuta) e le città finora supportate sono 80 (precedentemente 13).

Google Maps e Lime alleate per uno sharing più facile e istantaneo

I mezzi firmati Lime diventano un segnale sulle mappe di Google Maps che potrà essere usata in alternativa a quella ufficiale. Dato che in Italia tale tecnologia non è ancora arrivata, spendiamo due parole per spiegare lo scopo di Lime. Se vi è capitato di viaggiare in una delle capitali Europee (Parigi, ad esempio) avrete visto, sicuramente, persone spostarsi attraverso dei monopattini verdi.

Dietro questo concept si nasconde l’idea di uno spostarsi economico, facile e soprattutto senza pensieri: chiunque voglia noleggiare un mezzo Lime può farlo! A tale scopo basterà scaricare l’applicazione, inserire un metodo di pagamento e prendere il mezzo. Una volta arrivati a destinazione? Si potrà concludere la corsa e lasciare il monopattino o bicicletta ovunque si voglia.

Ebbene sì, la rivoluzione di Lime consiste nel poter lasciare i mezzi ovunque e di non essere legati a delle postazioni dislocate in varie parti della città.  Speriamo che presto si potranno vedere questi trasporti anche nel nostro paese, ma al momento sono supportati solo sui Google Maps di: Stati uniti; Londra; Poznań; Stoccolma; Sydney; Città del Messico; Milton Keynes; Varsavia; Wellington; Wroclaw; Saragozza; Oxford; Calgary; Christchurch; Pamplona; Lione; Malmö; Marsiglia; Parigi; Bruxelles; Madrid; Malaga; Tel Aviv; Vienna.