radiazioni smartphone 5G

Un nuovo studio rileva che alcuni smartphone emettono forti radiazioni abbastanza pericolose. Secondo quanto dichiarato, infatti, una famosissima azienda produttrice di smartphone, ha immesso sul mercato dei Device con valori SAR di gran lunga superiori alla normativa europea, mettendo quindi in serio rischio i propri clienti. Il rischio sembra poi essere stato attenuato con un aggiornamento istantaneo ma ormai la paura si è diffusa tra tutti i possessori di smartphone. Scopriamo di seguito i dettagli.

Radiazioni smartphone: cosa sono e quali sono i device con valore SAR elevato 

Le radiazioni emesse dagli smartphone, purtroppo, non sono inventate ma, bensì, sono un rischio serio per ogni utente. Secondo alcuni studi, le radiazioni aumentano a dismisura durante particolari momenti come ad esempio durante una chiamata.

Ovviamente non stiamo parlando di radiazioni dovute a raggi X o radiazioni nucleari, il che significa che potete stare tranquilli, non avrete mutazioni genetiche del DNA, ma, nonostante questo, potrebbero provocare riscaldamenti sbagliati dei tessuti muscolari fino ad arrecare diversi danni al nostro corpo. Per prevenire quindi questi problemi, è stata creata una normativa che prevede l’emissione inferiore a 2 Watt per chilogrammo, il cosiddetto valore SAR. 

Attualmente però, dopo i vari scandali sempre legati alle radiazioni, Xiaomi torna a far discutere grazie a due dei suoi smartphone: stiamo parlando dello Xiaomi Redmi Note 5 e dello Xiaomi Mi Mix 2s. A quanto pare, infatti, i valori dichiarati erano falsi poiché superavano di ben 0,9 e 0.94 Watt il limite imposto dalla normativa europea. Grazie però ad un aggiornamento studiato a dovere, questo problema fortunatamente è rientrato prima che potesse arrecare seri danni agli utenti.

Leggi anche:  Telefoni pericolosi: segnalati nuovi rischi per questi smartphone

Ecco di seguito la lista di tutti gli smartphone con un valore SAR abbastanza alto:

smartphone