Rimodulazioni in arrivo per i clienti TIM, Vodafone e Fastweb. Gli operatori telefonici hanno infatti di recente comunicato che alcune tariffe di linea fissa e mobile subiranno aumenti che, in alcuni casi, raggiungono i dieci euro in più al mese. Trattandosi di modifiche unilaterali del contratto, i clienti hanno comunque potuto scegliere di esercitare il diritto di recesso entro i limiti di tempo stabiliti per passare ad altro gestore gratuitamente.

Rimodulazioni: gli aumenti di Vodafone, TIM e Fastweb

Cominciamo con Vodafone e Fastweb. Entrambi gli operatori, in occasione dell’ultima bolletta relativa all’anno scorso hanno informato i clienti circa gli aumenti che interesseranno alcune tariffe di rete fissa. Nel caso di Vodafone, a subire gli aumenti saranno le offerte Vodafone Iperfibra e Vodafone One, ma non ne è stato però chiarito il valore, per cui si attendono nuove comunicazioni. Passando a Fastweb, invece, l’operatore ha già provveduto a contattare i clienti per i quali sono stati previsti aumenti pari a 1,29 euro al mese sulle tariffe attive.

Leggi anche:  Rimodulazioni: nuovi aumenti per i clienti TIM, Vodafone e Fastweb

Per quanto riguarda TIM, a partire dal 25 Febbraio, le offerte Young&Music Full Plus CB New, Young XL, Premium Go, Five Go, Special Medium CB, Special Voce, Special S CRM, Special +Voce Start, Special x Te 1000 International 1000 New hanno subito un aumento di 0,99 euro, mentre sono stati previsti aumenti di 1,99 euro per le offerte IperGiga Go, Gold Go, Galaxy Go, Young&Music Full Digital, Music Limited Edition, 60+ CB, Special +Voce, Special 400, Special Full Medium, Special Start e Special+ Start.

Rimodulate anche le offerte della gamma TIM Business, i cui aumenti entreranno in vigore il prossimo 15 Marzo. Nello specifico, le offerte Linea Valore+, Linea Valore+ ISDN, Linea Valore+ ISDN , Linea Voce+, Linea Voce ISDN, Linea telefonica affari, Linea telefonica entrante, Accesso Base Singolo Affari, Linea ISDN e ISDN dati base,Tuttofibra e Tim Tutto subiranno un aumento di 10 euro, mentre l’offerta Internet Professionale subirà un aumento del 10% sul canone mensile.