Gli hacker continuano ad attaccare i consumatori che utilizzano la connessione dati 4G; come molti di voi già sanno, la rete di quarta generazione presenta alcune anomalie sulla sicurezza. Le anomalie riscontrate, permettono a qualsiasi hacker di impossessarsi dei dispositivi mobili (connessi al 4G) con estrema facilità; i consumatori maggiormente in pericolo sono coloro che hanno una scheda SIM targata Wind, Vodafone, Tim, 3 Italia e Iliad. Purtroppo, i gestori telefonici non possono fare nulla in merito; ecco quali sono i problemi riscontrati, nello specifico.

Rete 4G danneggiata: gli hacker la sfruttano per prendere il controllo degli smartphone

Alcuni ricercatori che hanno studiato la rete 4G, hanno scoperto le vulnerabilità che la rete presenta e le hanno immediatamente divulgate così, i consumatori possono prestare maggiore attenzione; inoltre, i ricercatori si sono immedesimati in un probabile hacker per scoprire quale attacco può effettuare.

Leggi anche:  Il token delle banche tramite SMS non è sicuro, migliaia di SIM Clonate

In questo modo, hanno scoperto che un hacker può prendere il controllo di un dispositivo mobile solo se è connesso alla rete mobile 4G, ad una distanza minima e soprattutto con delle attrezzature adeguate e costose; solo così, l’hacker può prendere il controllo del dispositivo mobile ma una volta che diventa il padrone del dispositivo, la privacy della vittima è gravemente a rischio.

La vittima non si accorgerebbe neanche che l’hacker ha il controllo del dispositivo e messaggi, galleria, documenti e altri file andrebbero nelle mani di uno sconosciuto; purtroppo, nessuno può fare nulla per garantire una maggiore sicurezza e i consumatori possono solo prestare maggiore attenzione finché la rete 5G non arriva sul mercato italiano.