Offerte 4G mobile payLe super offerte 4G degli operatori TIM, Wind Tre e Vodafone non rispecchiano quelle attuali degli MVNO. Per quanto convenienti sono non solo soggette a rimodulazioni periodiche e vari limiti ma anche a qualche azione sospetta. Scegliendo uno di questi gestori principali si può correre il rischio di azzerare il credito. Succede a causa di un sistema nascosto che attiva abbonamenti Premium con prelievo settimanale. Scopriamo che cosa fare in questo caso.

Offerte 4G con inganno: TIM, Wind Tre e Vodafone ci truffano

Tutti gli operatori sopra citati usano una piattaforma comune per attivare contratti al muovere di un semplice click. Con Mobile Pay si mette in atto una piattaforma di adversiting che propone oroscopo, suonerie, notizie ed altri servizi aggiuntivi a pagamento sul numero di telefono. Senza volerlo potremmo involontariamente attivare qualcosa.

Leggi anche:  Tim SuperGiga 20: ultimi giorni per avere 50 GB a 9.99 euro al mese

Non ci accorgiamo subito degli ammanchi ma settimana dopo settimana il nostro conto diventa sempre più striminzito. Per evitare che si prosciughi del tutto è opportuno contattare il proprio operatore e richiedere la disattivazione dei servizi Premium. Non potrà rifiutare la richieste e questa sarà inoltrata ed attiva il giorno stesso. Se si interviene per tempo è possibile anche recuperare quanto speso, avendo indietro l’ammontare sul credito residuo prelevato.

Sei mai in corso in attivazioni involontarie di servizi? Hai poi risolto? Fai attenzione per la prossima attivazione e ricorda di chiedere la disdetta immediata dei servizi a sovrapprezzo.