Amazon Alexa

La piattaforma di e-commerce Amazon si sta dimostrando molto interessata al settore Smart. Infatti, ha intenzione di lavorare per aumentare le capacità di interazione tra l’uomo e l’assistente virtuale Alexa.

Per farlo, avrebbe in mente di puntare tutto il suo interesse sulle Connected Car grazie alla combinazione di intelligenza artificiale e machine learning. Scopriamo i dettagli.

 

Amazon Alexa: diventerà sempre più simile ad un umano

Il colosso di Jeff Bezos ha intenzione di far diventare la propria assistente vocale Alexa, una vera e propria umana, in grado di interagire con noi utenti, come mai prima d’ora. A dirlo è stato Dave Limp, senior vice president for devices and services di Amazon. Quest’ultimo ha specificato che migliaia di sviluppatori e ingegneri del gruppo stanno lavorando per renderla più “empatica”.

Vi ricordo che l’assistente in questione è debuttata ben 4 anni fa insieme allo smart speaker Echo e, in questi anni le sue funzionalità si sono a dir poco moltiplicate. In totale Amazon ha venduto più di 100 milioni di dispositivi con Alexa integrata, ha messo in vendita una dozzina di dispositivi che si possono collegare all’assistente per sfruttare alcune funzioni, anche un forno a microonde.

Leggi anche:  Amazon: le offerte del 20 giugno non lasciano scampo a Unieuro

La sfida ora si fa molto più interessante perché l’obiettivo della piattaforma è quello di conquistare la connected car. Ecco le parole di Limp al New York Summit, evento organizzato dal New York Times: “Abbiamo cominciato la casa e ora arriveremo sulle automobili. Ogni giorno ricevo email di persone che mi dicono che Echo ha cambiato la loro vita. La renderemo sempre più un dispositivo che conversa come una persona in carne ed ossa, non che esegue solo transazioni“.