WhatsApp: i messaggi cancellati non sono un problema, il trucco per recuperarli

Tutti noi siamo soliti utilizzare su WhatsApp la classica immagine del profilo. In quel cerchietto posizionato in alto a sinistra sulle conversazioni gli utenti inseriscono una foto che li possa in qualche modo far riconoscere ad amici, conoscenti e parenti. WhatsApp ha mutuato questo tool dai social network più famosi, Facebook o Instagram in primis.

 

WhatsApp, gli utenti hanno una ragione più che valida per nascondere la foto del profilo

La differenza tra WhatsApp e gli altri social è però rilevante. Prendiamo in analisi soltanto il caso di Instagram: sul social network attualmente più popolare al mondo la foto profilo è più che blindata. Per la chat di messaggistica, invece, pericoli sono dietro l’angolo. Nel recente passato è stata violata la privacy di tante persone anche a causa di politica più che concessiva da parte degli stessi sviluppatori.

Su WhatsApp non si può ad esempio controllare chi visualizza la foto profilo. In più basta anche un solo screenshot per rubare l’immagine senza che nessuno se ne accorga. La strada per eventuali furti di personalità è quindi spianata.

Leggi anche:  WhatsApp: arriva il nuovo metodo segreto per spiare gli utenti legalmente

Anche se con relativo ritardo, gli sviluppatori hanno ammesso un problema relativo ai profili fake. In caso positivo, questi profili sono utili al malintenzionati per ragioni di spam o di pubblicità, nel peggiore dei casi invece possono fungere anche come arma di ricatto.

Gli utenti per evitare ogni genere di inconveniente devono solo prendere qualche accortezza in più. Ad esempio basta impostare la visualizzazione dell’immagine copertina ai soli contatti presenti in rubrica.