SMS battono WhatsApp e Telegram

In un era fatta di smartphone e internet, la messaggistica istantanea dovrebbe regnare regina e indisturbata sul podio delle forme di comunicazione, ma così non è. Da qualche tempo a questa parte, una vecchia tipologia di chat sembra aver recuperato passi e in qualche paese supera persino applicazioni come WhatsApp e Telegram… di cosa stiamo parlando? Beh, dei tanto acclamati SMS!

SMS: i 160 caratteri vengono preferiti per vari motivi e tra questi compaiono il marketing e la comunicazione vera e propria

Secondo diverse analisi e, in particolare, secondo quella condotta Commify, le applicazioni legate alla messaggistica istantanea sono sicuramente uno dei mezzi favoriti, ma non sono le uniche. Questa semplice constatazione nasce da un esigenza che esula dall’inviare foto, gif e quant’altro in chat e posa le sue fondamenta nella funzione elementare: la comunicazione. WhatsApp, Telegram e chi più ne ha più ne metta, offrono diversi vantaggi, ma non raggiungono la totalità degli utenti: gli SMS riescono a primeggiare proprio per questo motivo.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco l'unico metodo per scoprire i tradimenti del partner

In un era sempre più tecnologica, ormai sembra dare per scontato che tutti gli utenti facciano uso di determinate applicazioni, ma così non è. Infatti, gli SMS risultano essere utilizzati ampiamente per una serie di motivi che includono anche il suddetto. Ovviamente non è l’unica ragione, ma sicuramente una delle principali.

Proprio in merito a ciò, Geoff Love -l’amministratore delegato di Commify- ha dichiarato: “Gli sms sono ancora l’unico modo per raggiungere il 100% dei telefoni del mondo” asserendo che sono un mezzo di comunicazione preferito anche dal marketing.