mwc2019

Il Mobile World Congress, la grande fiera dei telefoni cellulari a Barcellona, ​​è iniziato questo lunedì. Ogni anno, produttori di tutto il mondo si riuniscono nella città spagnola per presentare i nuovi progetti su cui stanno lavorando. Quest’anno, il produttore cinese Huawei ha dominato il “giorno zero” dell’evento (domenica, prima dell’apertura ufficiale), con uno smartphone pieghevole che si trasforma in altri due.

Ma hanno fatto comparsa anche i telefoni cellulari che si controllano senza toccarli (LG dice che è tempo di “addio al touch”), telefoni con una mezza dozzina di fotocamere e dispositivi con batterie che durano per più di un mese. I device 5G, adattati alla nuova e più veloce rete mobile, stanno dominando la fiera che durerà fino al 28 febbraio (LG, Samsung e Huawei sono tra i marchi che lanciano le versioni 5G).

 

Lettura delle vene

Dopo aver lanciato telefoni che riconoscono il proprietario con gli occhi, il volto o l’impronta digitale, la multinazionale sudcoreana LG ha introdotto un telefono cellulare che si sblocca identificando le vene del proprietario. Secondo l’azienda, emettendo radiazioni infrarosse, il nuovo G8 ThinQ è in grado di mappare le vene dell’utente in base a come l’emoglobina – la proteina che consente il trasporto di ossigeno nel sistema circolatorio – reagisce al sensore.

L’obiettivo è evitare di toccare il telefono il meno possibile. Con il “lettore di emoglobina”, basta tenere la mano in bilico sul telefono per sbloccarlo. La novità fa parte del tentativo di LG di dimostrare che i nuovi telefoni cellulari non devono fare affidamento sul touch. “Mani sporche o bagnate? Con un semplice gesto della mano, è possibile accedere alle funzioni preferite, rispondere alle chiamate, scollegare allarmi e aumentare il volume senza toccare il telefono“, si legge sul sito del marchio.

Leggi anche:  Huawei P30 Lite: TENAA conferma la tripla fotocamera posteriore

La fotocamera del telefono è stata programmata per riconoscere vari gesti. Unendo l’indice e il pollice è possibile scorrere il telefono, mettere in pausa film e musica e aprire alcune applicazioni. Non ci sono ancora dettagli sui prezzi. Il modello precedente ThinQ G7 è stato rilasciato per circa 660 euro.

 

Batterie concepite per durare

In un’epoca in cui i produttori di cellulari competono in tutto per ottenere dei modelli più sottili e leggeri, la società francese Avenir Telecom ha introdotto un telefono cellulare il cui obiettivo principale è quello di durare fino a 50 giorni in stand-by (acceso ma non in uso) senza ricarica.

Quando si utilizza il dispositivo per ascoltare musica o guardare video, dovrebbe durare da due a quattro giorni interi. Viene fornito con cinque telecamere (due nella parte anteriore e tre nella parte posteriore), ed è stato creato per le persone che trascorrono giorni avventurosi all’estero, senza la possibilità di caricare il telefono.

Le telecamere anteriori sono nascoste all’interno del telefono e appaiono solo quando è necessario utilizzarle. In caso di emergenza, il telefono funziona anche come powerbank, un dispositivo portatile che fornisce energia per caricare altri dispositivi.

Il cellulare nasconde una batteria di 18000mAh. In confronto, il nuovo top di gamma Samsung Fold ha 4380 mAh e il Mate X di Huawei ha 4500 mAh. Tra gli aspetti negativi, a causa dell’enorme batteria, Energizer P16K Pro ha uno spessore di 18 millimetri (il doppio dell’iPhone XS e più del triplo del nuovo cellulare Huawei ripiegabile, Mate X). Il prezzo in Europa dovrebbe essere intorno ai 600 euro.