DVBT2 decoder gratisLa nascita e lo sviluppo della rete 5G 2020 influenzerà le trasmissioni sul Digitale Terrestre che passeranno al nuovo standard DVBT2. L’attuale piattaforma non sarà più attiva. Si proporrà la stessa situazione cui siamo andati in contro anni fa con il passaggio dalla TV analogica alla TV Digitale. I decoder attuali non funzioneranno più. Sarà necessario comprarne di nuovi. O meglio, potrebbe essere necessario. Con questo sistema la spesa diventa inutile.

 

Come non pagare decoder DVBT2

Esistono due metodi per non pagare il DVBT2. Il primo è alla portata di tutti e prevede un intervento di verifica veloce sul nostro televisore. Il secondo è leggermente più complesso e richiede ulteriore valutazione.

Nel primo caso basta fare così. Accendiamo il televisore ed aggiorniamo la Lista Canali dalle Impostazioni del Dispositivo. Una volta completata la sincronizzazione scorriamo la lista dei programmi con lo scopo di trovare un canale HD a scelta che usi il codec H.265. Se siamo in grado di vedere ciò che è in onda significa che non abbiamo bisogno di cambiare TV o decoder. Siamo già abilitati al prossimo standard.

Leggi anche:  DVBT2: chi non conosce questi trucchi continua a pagare per guardare la TV

Diversa la situazione in cui l’esito della prova sia negativo. In quel caso il nostro apparecchio non dispone di adeguato supporto tecnico. Dobbiamo cambiare decoder DVBT2. Lo facciamo acquistandolo online o in negozio a cifre modiche. Generalmente lo si trova a 15 – 20 euro. Lo si compra e lo lo collega al televisore con interfaccia o opportuno adattatore. Possiamo risparmiare quei 20 euro? Probabilmente. Lo Stato sta varando una manovra per la concessione di un bonus da 25 euro da destinare all’acquisto dei sistemi digitali. Il costo, in questo caso, potrebbe azzerarsi una volta concessa l’approvazione del Decreto.