PostePay sospesa

I consumatori italiani sono continuamente vittime di truffe online; a raccontarcelo sono le numerose segnalazioni e l’indagine che ha aperto la polizia postale. Le numerose truffe continuano a svuotare il conto corrente dei consumatori con falsi messaggi su whatsapp; le vittime colpite maggiormente sono quelle che hanno un conto corrente con BNL, Unicredit e Intesa San Paolo.

La truffa su whatsapp: i consumatori trovano il conto corrente con 0,00 Euro

Dietro queste subdole truffe ci sono bravi hacker che con delle attrezzature specifiche riescono a trovare sempre nuovi metodi per svuotare il conto corrente; l’ultimo che sta colpendo numerosi consumatore è tramite una famosa piattaforma di messaggistica istantanea: whatsapp.

Il consumatore riceve un messaggio su whatsapp dal proprio Istituto di Credito ma in realtà è l’hacker che è riuscito a falsificare il mittente; il messaggio avvisa la vittima di un problema con il conto corrente e che è temporaneamente bloccato. Per sbloccarlo, la vittima deve cliccare sul link che contiene il messaggio e verrà indirizzato direttamente all’Home Banking per accedere; una volta che la vittima inserisce le credenziali e accede al proprio conto corrente, tutti i suoi dati personali sono nelle mani dell’hacker che svuota in pochi secondi tutto il conto corrente.

Leggi anche:  Truffe online: Netflix nel mirino degli hacker con una nuova email phishing

Ecco cosa possono fare i consumatori per difendersi dalle truffe

Innanzi tutto, nessun Istituto di Credito avvisa i propri clienti di relativi problemi tramite messaggi su whatsapp; inoltre, consigliamo ai consumatori di attivare l’opzione “notifica per ogni movimento” così da ricevere una notifica ogni volta che si effettua un pagamento con la propria carta.