google-assistant-button-like-bixby-patet
Il pulsante Bixby, più che Bixby stesso, potrebbe essere l’invenzione più criticata di Samsung di recente. Non ci è voluto molto tempo prima che altre compagnie come LG e alcuni OEM cinesi mettessero il loro pulsante fisico per controllare l’assistente AI. Scopriamo anche che Google ha abbracciato questa idea e sta lavorando con alcuni partner hardware per mettere pulsanti dedicati di Google Assistant sulla generazione di telefoni di quest’anno.

Sia LG che HTC hanno inserito un pulsante nei loro ultimi telefoni, sebbene HTC, ovviamente, abbia usato la sua funzionalità Edge Sense. Proprio all’inizio di MWC 2019, i nuovi telefoni come LG G8 ThinQ e LG K40 e Nokia 3.2 e 4.2 hanno mostrato questa caratteristica hardware. Prossimamente, anche i device di Xiaomi, TCL e Vivo seguiranno l’esempio.

Google rimane vigile sulle ultime novità tecnologiche

Ciò che ha reso il pulsante Bixby quasi universalmente odiato è stato il fatto che Samsung ha bloccato qualsiasi tentativo di mappare il pulsante su qualcosa di più utile di Bixby. Google Assistant potrebbe essere probabilmente più utile, ma alcuni potrebbero non volerlo nemmeno. Si spera che gli OEM abbiano visto gli errori di Samsung e non ne commettano di simili.

Leggi anche:  5G: presto in Italia grazie a Samsung, Vodafone e TIM

Mentre Google stesso non aveva nulla da annunciare a MWC, voleva che tutti sapessero che è dietro a tutti i progressi del mercato. Sia che si tratti di telefoni pieghevoli o di supporto 5G, Android è all’avanguardia e consente agli OEM di fornire queste tecnologie ai consumatori. E non è solo per i prodotti premium. Google rivela con orgoglio che Android One e Android Go sono cresciuti notevolmente nel corso degli anni, con Android One in crescita del 250% su base annua e Android Go che alimenta la metà dei telefoni entry-level sul mercato.