Intel è uno dei protagonisti del Mobile World Congress 2019 di Barcellona. Nelle ultime ore sono molte novità a prendere vita, soprattutto in campo 5G e proprio a proposito di queste ultime, la società americana ha annunciato qualcosa di esclusivo: ZTE e Ericsson adotteranno il SoC denominato “Snow Ridge” nei panni del loro processore incorporato per le loro base station 5G.

Snow Ride: cos’è, a cosa serve e cosa è stato rivelato in merito

Il SoC Snow Ridge è una novità in capo delle reti: sviluppato per l’accesso wireless 5G e l’edge computing, il nuovo processore di casa Intel vanta 10nm. Nato appositamente per i produttori di device destinati alle telecomunicazioni, il nuovo SoC porterà incredibili vantaggi. Il suo debutto, previsto per il secondo quadrimestre del 2019 è l’unica informazione fino ad ora trapelata.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A50 al MWC 2019: la nostra video anteprima

Altri progetti in campo e tante possibilità per l’orizzonte 5G

Oltre al Snow Ridge, Intel ha annunciato che sta lavorando a diversi progetti. Il secondo nominato riguarda un processore denominato “Xeon D”, il quale promette efficienza sotto il punto di vista energetico e soprattutto delle prestazioni migliorate.

Anche la nuova FPGA Programmable Acceleration Card N3000 è stata rivelata, ma in questo caso si parla di una scheda col compito di accelerare i carichi di lavoro virtualizzati. Essa consentirà ai provider di creare soluzioni personalizzate e supportanti il 5G.

Agganciandoci al discorso 5G, è stato rivelato, infine, che Intele e Skyworks stanno ottimizzando il model Intel XMMTM 8160 per renderla altamente scalabile e con supporto al 2G, 3G, 4G, LTE e 5G.