Vodafone

Nelle scorse settimane, Vodafone ha annunciato una particolare mossa commerciale. Chi non dovesse avere credito sufficiente sulla propria SIM al momento del rinnovo della promozione, potrà comunque continuare ad utilizzare la propria promozione.

Grazie ad una nuova modifica unilaterale alle condizioni contrattuali, permetterà agli utenti di continuare ad utilizzare la propria offerta dati, SMS e voce per 48 ore. In compenso, Vodafone si riserva il diritto di addebitare successivamente 0,99 euro agli utenti ricaricabili.

Nel caso in cui non si provvederà alla ricarica entro le 48 ore, la SIM resterà attiva solo per ricevere chiamate ed SMS o per effettuare chiamate di emergenza. Questa modifica non si applicherà a chi ha sottoscritto una promozione con addebito su carta di credito o su conto corrente.

Gli utenti interessati dalla nuova modifica, riceveranno un SMS informativo con la conferma dell’effettivo cambiamento. Nel messaggio viene confermato che il primo giorno di applicazione della nuova politica sarà il 15 aprile 2019. Questo significa che entro il 14 febbraio gli utenti potranno passare ad un altro operatore o recedere dai servizi offerti dall’operatore rosso senza alcun tipo di penale.

Leggi anche:  TIM: 50 Giga per festeggiare, arriva la nuova offerta a 7,99 euro al mese

Tutti gli utenti interessati a effettuare un cambio di operatore, rescindendo da Vodafone, possono utilizzare uno dei seguenti canali per comunicare la propria volontà all’operatore. Per effettuare la richiesta è necessario recarsi su variazioni.vodafone.it. La stessa operazione può essere effettuata anche inviando una raccomandata A/R. Sono disponibili due indirizzi: Servizio Clienti Vodafone c/o Casella Postale 190 – 10015 IVREA o alla Casella Postale 109 – 14100 Asti.

In alternativa è possibile inviare una via PEC all’indirizzo disdette@vodafone.pec.it oppure recandosi un in negozio autorizzato Vodafone o chiamando il numero dedicato 42590.