Wind sino ad ora è l’unico provider che non ha previsto aumenti di prezzi per le ricaricabili in questa prima parte dell’anno. A differenza di Vodafone e TIM, il gestore arancione ha adottato una strategia differente. La realtà però ci dice che nel mese di febbraio non mancheranno gli aumenti di prezzo per i già clienti. Sono previste modifiche di costo per questi due servizi: uno riguarda la telefonia fissa e l’altro la telefonia mobile.

 

Wind, per gli attuali clienti aumentano i costi di due servizi

Iniziano l’analisi dalla telefonia fissa. I clienti che sottoscrivono un piano per la Fibra Ottica in uno degli store ufficiali di Wind saranno costretti a pagare qualcosa in più per il modem. Il prezzo del canone mensile si sposta dagli attuali 5 euro ai prossimi 5,90 euro. Rimane invariato il vincolo delle 24 mensilità. La spesa totale aumenterà di circa 40 euro pro capite.

Leggi anche:  Wind: minuti illimitati, 200 SMS e 100 Giga a 8.99 euro al mese

Per quanto concerne la telefonia mobile sono previste maggiorazioni per la portabilità della linea. Se ora gli utenti che spostano i loro numero da Wind a TIM, Vodafone o Iliad sono chiamati al pagamento di 1 euro per il passaggio del credito, da questo mese di febbraio il costo si attesa su 1,60 euro. Il pagamento ovviamente è una tantum. Non cambiano le tempistiche per la portabilità: gli utenti dovranno attendere sempre tre giorni lavorativi.

Ricordiamo agli utenti Wind che per qualsiasi chiarimento è sempre possibile chiedere informazioni al classico call center, 155.