truffa diamantiUna nuova truffa dipinge uno scenario da set cinematografico con Intesa Sanpaolo, BPM, Unicredit e Monte dei Paschi a fare da cast d’eccezione. La frode dei diamanti ha fatto registrare un volume di affari incredibile, per un totale di oltre 700 milioni di euro. Diretti co-protagonisti del raggiro sono stati anche alcuni VIP illustri del calibro di Vasco Rossi. Riciclaggio e truffa aggravata sono le due sentenze definite dalla Guardia di Finanza nel corso dell’indagine.

 

Truffa dei diamanti: clamorose rivelazioni dalle banche italiane

Il PM Grazia Colacicco e Riccardo Targetti hanno citato gli istituti per responsabilità amministrativa. Sono stati portati a galla gli illeciti di un mercato che ha gonfiato il prezzo dei preziosi. Centinaia i clienti truffati e tra questi soprattutto quelli che si sono affidati alle società Intermarket Diamond Business SPA (Idb) e Diamond Private Investment SPA (Dpi).

Leggi anche:  Truffe online: attenzione ai falsi centri assistenza, colpiti numerosi utenti

Già tre anni or sono il programma TV Report aveva sollevato alcune perplessità su un mercato le cui quotazioni non erano in linea con i listino prezzi praticati sulle pietre preziose. L’Antitrust, allo stesso modo, aveva rivelato delle anomalie di prezzo che hanno spinto gli investitore a retrocedere con pesanti oneri finanziari d’uscita. Pare che le due società fungessero da intermediari per la compravendita di diamanti tramite banche italiane di commisurata esperienza.

Nel frattempo, per Intesa Sanpaolo, si consiglia di tenere d’occhio questo pericoloso raggiro che sta truffando chi ha conto corrente o carta attiva con l’Istituto.