Sembra una fake news ma in realtà non lo è, il Wi-Fi pubblico e gratuito è finalmente arrivato ed è pronto a mettere a sedere le connessioni a Internet in 3G e 4G degli operatori telefonici come Tim, Wind, Tre, Vodafone e Iliad. Non sarà come il Wi-Fi offerto dagli Access Point degli operatori di rete italiani ma bensì ci sarà bisogno di un app e sarà utilizzabile, a tutti gli effetti, da tutti. Scopriamo di seguito i dettagli.

Wifi gratis in Italia: finalmente è possibile

Wifi.Italia.it, è questo il nome del progetto nato da un’idea del ministero per i beni e le attività culturali, dell’agenzia per l’Italia digitale e del ministero dello sviluppo economico. Il progetto, a breve, diventerà realtà in diverse città e, successivamente, si espanderà su tutto il territorio italiano. Secondo quanto dichiarato dagli enti preposti, le prime città che verranno coperte dal wifi pubblico saranno quelle colpite dal terremoto del 2016 (Leonessa, Amatrice, Accumoli, Antrodoco, Borgo Velino, Borbona, Castel Sant’Angelo, Cittaducale, Cantalice, Micigliano, Cittareale, Poggio Bustone, Posta, Rieti e Rivodutri) e, solamente dopo la prima fase di test, questo verrà esteso a tutte le altre città italiane.

Leggi anche:  Wifi sempre più potente ma il 5G di Tim e Vodafone potrebbe annientarlo

Il wifi sarà accessibile da tutte le persone presenti nel nostro paese, italiane e non, attraverso un’apposita applicazione scaricabile su tutti i dispositivi, sia Android che iOS. 

Alla base del progetto c’è la proposta di accrescere il turismo e promuovere i luoghi di interesse culturale.

È già possibile scaricare l’app dal Play Store a questo link per i dispositivi Android e dall’App Store al seguente link per i dispositivi iOS.