Come ben possiamo notare, la tecnologia diventa sempre più importante per tutti i consumatori di tutto il mondo; la comunicazione mobile si è sviluppata maggiormente dopo la nascita delle piattaforme di messaggistica istantanea. Sicuramente l’applicazione più utilizzata è Whatsapp ma ci sono altre applicazioni con una caratteristica differente: permettono di autodistruggere un messaggio dopo che il destinatario lo ha letto.

Autodistruggere un messaggio: adesso è possibile con queste applicazioni

L’idea di molti consumatori di autodistruggere un messaggio nasce perché non si sentono al sicuro con la crittografia end-to-end; per questo motivo, scelgono delle piattaforme di messaggistica istantanea che offrono questa funzione.

Una nota applicazione che permette questa funzione è Messenger di Facebook (clicca qui per scaricare per Android e qui per scaricare per Apple); non tutti ne sono a conoscenza ma l’applicazione, permette di autodistruggere un messaggio inviato. L’utente dovrà aprire la chat del destinatario e avviare una conversazione segreta dalle impostazioni (i) in alto a destra della chat; una volta aperta la chat segreta basterà cliccare sul simbolo del cronometro posizionato nella barra per scrivere il messaggio. L’utente ha la possibilità di impostare un timer, che si attiverà nel momento in cui il destinatario aprirà il messaggio.

Leggi anche:  Whatsapp: addio spunte blu con il metodo per diventare invisibili agli amici

La seconda applicazione è Confide: è disponibile per i consumatori in possesso di uno smartphone con sistema operativo Android (clicca qui per scaricare) che Apple (clicca qui per scaricare); l’applicazione presenta la sua caratteristica principale che è quella di autodistruggere il messaggio appena il destinatario apre la notifica ma si differenzia dalle altre, perché il destinatario non può fare nessun screenshot della chat.