AumentiGli utenti di TIM Vodafone stanno per subire delle rimodulazioni contrattuali tutt’altro che piacevoli, nel caso dell’operatore nazionale parliamo proprio di una modifica del canone fisso mensile; con la concorrente, invece, variano alcune peculiarità nel rinnovo senza credito residuo.

Le variazioni unilaterali non sono mai viste di buon occhio dai consumatori di tutta Italia, troppe volte le aziende sono incorse in cambiamenti che hanno portati a sgravi e pagamenti decisamente consistenti da parte dei poveri utenti italiani.

Al netto di coloro che hanno appena effettuato la portabilità, le offerte coinvolte non sono quindi le più recenti, bensì le più datate. Come comunicatovi direttamente da TIM per mezzo di appositi messaggi, gli utenti subiranno una rimodulazione oscillante tra 0,99 1,99 euro al mese, a partire dai rinnovi successivi al 25 febbraio. Se non è stato ricevuto un SMS, allora molto probabilmente non subirete alcunché; nel caso in cui abbiate dubbi, consigliamo di recarvi direttamente in un punto vendita.

 

Vodafone: l’aumento contrattuale è notevole

Parlando di Vodafone, invece, a partire dal 15 aprile tutti gli utenti dovranno prestare la massima attenzione al credito residuo il giorno del rinnovo della promozione. Se fino ad oggi, in caso di credito insufficiente per la ri-attivazione il sistema provvedeva al blocco dei giga/minuti/SMS; per ogni rinnovo successivo alla data indicata, l’azienda permetterà di continuare ad utilizzare l’offerta per i due giorni prossimi alla scadenza, dietro il pagamento automatico di 0,99 euro. La dicitura automatico sta sostanzialmente a significare che non verrà chiesto se volete farlo, ma nel momento in cui cercherete di connettervi alla rete o di effettuare una chiamata, il sistema addebiterà la cifra pattuita (trascorsi i due giorni, se non ancora provveduto alla ricarica, tutto verrà disattivato fino a nuovo ordine).

Leggi anche:  TIM, in regalo 5 euro e 60 Giga gratis con un nuovo servizio

Vodafone provvederà a comunicare quanto scritto tramite un messaggio informativo a tutta la propria clientela, offrendo anche l’opportunità di ottenere la portabilità gratuita entro il 14 aprile.