Twitter

Torniamo ancora una volta a parlare di privacy, ma questa volta ad essere colpito da alcune accuse è il social network Twitter e non l’antagonista Facebook, tanto bombardato durante l’ultimo anno.

Un ricercatore di sicurezza ha recentemente scoperto che la piattaforma terrebbe in memoria anche tutti i messaggi cancellati dagli utenti, e anche quelli degli account eliminati. Andiamo a fondo della vicenda.

 

Twitter tiene una copia di tutti i nostri messaggi

Il ricercatore di sicurezza in questione è Karan Saini, secondo cui la piattaforma Twitter terrebbe delle copie dei messaggi diretti scambiati tra gli utenti per anni, nonostante siano stati cancellati o dopo aver disattivato l’account. Saini ha scoperto un archivio contenente tutti i propri messaggi, utilizzando una funzione particolare e soprattutto già conosciuta della piattaforma.

Parlando più semplicemente, tutti gli utenti potrebbero recarsi in impostazioni e privacy>i tuoi dati di Twitter>richiedi dati. Riceverete una e-mail contenente tutta la cronologia, messaggi diretti compresi. Tra questi messaggi potrete ritrovare anche conversazioni avute con account che attualmente non esistono più perché sospesi, eliminati o bloccati.

Leggi anche:  Snapchat vorrebbe lanciare una piattaforma gaming entro aprile

Secondo le linee guida della piattaforma “c’è un periodo molto breve in cui potremmo essere in grado di accedere alle informazioni sull’account, inclusi i tweet“. Il motivo è che, anche dopo aver deciso di cancellare il profilo, tutte le informazioni e di conseguenza anche i messaggi e tweet, rimangono sospesi per 30 giorni, tempo in cui l’utente può cambiare idea e riattivare il proprio profilo. Per Saini, le informazioni rimangono accessibili anche dopo anni, a causa di un bug funzionale.