pannelli-solare-centrale-elettrica-spazio-cina

La Cina ha annunciato che intende costruire una centrale elettrica solare che orbiterà attorno alla Terra. La Cina è diventata, con questo annuncio, il primo paese a progettare una centrale elettrica solare nello spazio. La stazione orbiterebbe intorno alla Terra a 36.000 km.

Mettendo la centrale elettrica solare nello spazio, non dovrà fare i conti con interferenze atmosferiche o cambiamenti stagionali per la quantità di luce solare che i pannelli ricevono. La costruzione di una centrale elettrica spaziale sperimentale è già in corso a Chongqing a quanto pare, secondo i giornali cinesi.

La Cina potrebbe essere il primo paese a lanciare una centrale solare nello spazio

Gli scienziati cinesi dicono che la centrale elettrica spaziale promette “una fonte inesauribile di energia pulita per gli umani”. La Cina sostiene che la centrale elettrica spaziale potrebbe fornire energia il 99% delle volte maggiore rispetto alle centrali solari sulla Terra.

Leggi anche:  Toyota, 10 anni per perfezionare il suo rover lunare

Per iniziare, gli scienziati cinesi pianificano di costruire e lanciare una centrale solare tra il 2021 e il 2025. In caso di successo, il prossimo passo per la Cina sarebbe una centrale solare spaziale di Megawatt destinata alla costruzione nel 2030.

Le centrali solari basate sullo spazio catturerebbero energia dal sole attraverso i pannelli solari, convertendo tale energia in un forno a microonde o laser e riportandola sulla Terra. Le stazioni riceventi sul terreno convertono il raggio in energia elettrica. Un possibile problema è il peso puro della stazione solare, si dice che sia di circa 1000 tonnellate, molto più alto dell’ISS da 400 tonnellate che è stato costruito nello spazio.