Non è stato l’inizio ideale di 2019 per tutti i clienti di TIM. Sul finire dello scorso mese di gennaio, molti utenti del provider nazionale hanno scoperto con amarezza i prossimi costi delle loro ricaricabili. Il gestore ha previsto una piccola stangata sui costi per le offerte attivate entro la prima metà dello scorso anno.

 

TIM, i primi aumenti di prezzo per i clienti: sino a due euro in ogni mese per le riscrivili

Gli aumenti si dividono in due fasce. Un consistente parte degli abbonati dovrà pagare 1,99 euro ogni trenta giorni, un’altra parte invece è chiamata a spendere 0,99 euro ogni trenta giorni. Le offerte interessate dalla revisione dei costi sono le promozioni winback attivate dagli utenti che in passato hanno effettuato la portabilità del numero in TIM. Non sono quindi interessate le iniziative di listino  per i nuovi e vecchi clienti come TIM Young o Senza Limiti.

Come nel recente passato, anche in quest’occasione il gestore ha previsto piccoli omaggi per gli abbonati colpiti dalla rimodulazione. Chi dovrà pagare 1,99 euro in più avrà di diritto 20 Giga di internet ogni mese per dodici rinnovi; chi dovrà pagare 0,99 euro in più avrà minuti no limits per un mese o cinque Giga da aggiungere alle attuali soglie.

I nuovi costi saranno validi dal prossimo lunedì, 25 Febbraio. A disposizione dei clienti c’è la possibilità di recedere dal contratto senza penali. La richiesta deve essere effettuata entro la giornata del 24 Febbraio.