volti falsi

l sito web ThisPersonDoesNotExist utilizza una rete antagonista Nvidia in cui gli algoritmi di intelligenza artificiale competono per offrire il miglior risultato possibile per creare immagini di volti realistiche. In alcune delle foto create, è possibile vedere alcune imperfezioni, come macchie in alcune aree, ma non manca di imprimere il grado di realismo raggiunto in vari dettagli.

Come indica il nome stesso del sito, le persone non esistono nella realtà e le foto sono solo frutto del sistema di intelligenza artificiale. Il creatore del sito spiega che questo sistema non richiede molta potenza di calcolo e che il sito è ospitato su un server in affitto. Inoltre, viene utilizzata una GPU Nvidia per creare un nuovo volto ogni due secondi.

 

Un nuovo strumento di svago?

La stessa tecnologia può essere utilizzata per creare auto, gatti e persino camere da letto.

Il design è semplice, ma è un’allerta per la relativa facilità con cui possono creare queste immagini che possono dare origine a nuovi schemi e manipolazioni.

Leggi anche:  Nuro convince i giapponesi: i robot che consegnano cibo saranno il futuro?

Sviluppato da Philip Wang, un ingegnere informatico di Uber, l’algoritmo utilizza una rete neurale nota come “rete di confronto generativa” per mostrare indefinitamente nuovi esempi ogni volta che si aggiorna la pagina. “Ogni volta che aggiorni il sito, la rete genererà una nuova immagine del volto da zero“, ha scritto Wang in un post di Facebook. “La maggior parte delle persone non capisce quanto sarà idonea l’intelligenza artificiale nella sintesi delle immagini nel futuro“.

Sebbene questa versione di StyleGAN, il sistema NVIDIA su cui si basa il progetto di Wang, sia addestrata a generare volti umani, può anche imitare la struttura di altre fonti, come personaggi di anime e graffiti.

Come nel caso di “deepfake” o la creazione automatizzata di fake news, le conseguenze della capacità di generare immagini realistiche attraverso questa tecnologia, che sembra andare ben al di là di qualsiasi misura normativa stabilita, sono preoccupanti.